Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Colonscopia e sigmoidoscopia

di
Pubblicato il: 03-02-2004
Sanihelp.it - La colonscopia è un esame endoscopico eseguito con uno strumento flessibile che permette di visualizzare le pareti di tutto il colon. La sigmoidoscopia invece analizza solo l'ultimo tratto del colon.
È un esame che, se eseguito senza sedativi, è abbastanza doloroso ma di solito si procede a una leggera sedazione del paziente che permette di mantenere uno stato cosciente ma elimina completamente il dolore.
Entrambi questi metodi sono importanti per la diagnosi del tumore colon-rettale. Deve essere eseguito periodicamente da coloro che presentano fattori di rischio: familiarità a poliposi e tumore. Questo esame permette di scoprire anche eventuali polipi che possono essere dei precursori del tumore colon-rettale. Ovvero possono essere il campanello d'allarme. Si è verificata una riduzione del 50% dei tumori nei pazienti che si sono sottoposti a colonscopia rispetto a coloro che non l'hanno fatto. Nonostante questi dati siano notevolmente incoraggianti è difficile procedere a screening di massa poiché, come abbiamo detto, è fastidioso e crea un certo imbarazzo. Risulta quindi difficile convincere le persone a effettuarlo se non in presenza di un rischio evidente. Dopo i 50 anni si consiglia di effettuarlo almeno ogni 5 anni, mentre tutti gli anni deve essere effettuata la ricerca di sangue occulto nelle feci. Prima di tutte queste tecniche invasive il proprio medico di famiglia può invece procedere as una ispezione rettale in ambulatorio.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti