Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

4 milioni di italiane ne soffrono

Una giornata per ossa più forti

di
Pubblicato il: 18-10-2011

Il 20 ottobre è la giornata dedicata all'osteoporosi, una malattia soprattutto delle donne. A loro sono dedicate tante iniziative italiane. E per tutti è in arrivo un nuovo farmaco.

Una giornata per ossa più forti © Photos.com Sanihelp.it - Il 20 ottobre si celebra la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, che si propone di sensibilizzare e informare tutte le donne, in particolare le over50, sull’importanza dei controlli e del trattamento medico di una malattia che incide notevolmente sulla qualità di vita quotidiana.

Nel nostro Paese oltre il 30% delle ultracinquantenni soffre di osteoporosi, complessivamente circa 4 milioni di persone, di cui il 45% concentrato nella fascia di età tra i 70 e i 79 anni.

Una delle forme più diffuse, quella post-menopausale, è una patologia silente, che normalmente non ha sintomi evidenti fino all’avvenuta frattura, un evento che cambia la vita. In Italia, ogni anno, si verificano oltre 80.000 fratture di femore per fragilità ossea da osteoporosi, con una netta prevalenza (72%) nelle donne.

Diverse le iniziative in rosa previste in Italia. 95 ospedali premiati con i Bollini Rosa saranno aperti tutta la giornata per sensibilizzare le donne sulla prevenzione, con convegni, consulenze mediche, esami gratuiti ai cittadini del proprio territorio. Per informazioni www.ondaosservatorio.it.

FIRMO, un’associazione di pazienti, organizza a Roma un incontro aperto a tutte le donne dedicato alla prevenzione e distribuirà la brochure Tre passi per uno scheletro infrangibile, con particolare riguardo all’uso della vitamina D.

Sempre per informare sui rischi della fragilità ossea causata dall’osteoporosi è nata la Campagna Stop alle Fratture, rivolta soprattutto alle donne dai 65 anni in su che hanno già subito una frattura di femore. Per tutti è a disposizione il sito Internet www.stop-alle-fratture.it, ideato come spazio interattivo, con i video dei diversi specialisti.

Sempre nel corso del mese di ottobre sarà disponibile anche in Italia un nuovo farmaco in grado di contrastare efficacemente la malattia: si tratta di denosumab per il trattamento dell’osteoporosi a elevato rischio di fratture, nelle donne sopra i 70 anni.

La molecola è stata messa a punto per garantire un rinforzo naturale dell’osso e restituire al tessuto osseo resistenza e robustezza, prevenendo e riducendo le fratture vertebrali, del femore e di altri siti scheletrici non vertebrali. Tutto ciò anche grazie alla sua modalità di somministrazione semplice – un’iniezione sottocutanea ogni sei mesi – e alla sua buona tollerabilità, che assicurano l’aderenza alla terapia nel tempo da parte delle pazienti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti