Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

L'insalata? Meglio prima del pasto

di
Pubblicato il: 18-10-2011

L'insalata si serve per contorno: in realtà se mangiata prima del pasto aiuta a ridurre il senso di fame e a introdurre meno calorie.

L'insalata? Meglio prima del pasto © Photos.com Sanihelp.it - L’insalata non è solo un contorno: è noto che scegliere un antipasto fatto da un misto di ortaggi crudi è un modo salutare per aprire qualsiasi menù; in particolare se l’insalata è servita come fosse un antipasto si assiste ad una riduzione dell’intake calorico totale dell’intero pasto.

Ricercatori del Department of Nutritional Sciences della Pennsylvania State University, nel loro studio in fase di pubblicazione sulla rivista Appetite hanno verificato cosa succede se l’insalata si consuma prima del pasto, insieme al primo piatto o per contorno e hanno verificato cosa cambia se l’insalata viene mangiata in quantità prefissata o a libitum ovvero a volontà.

Per la realizzazione dello studio gli studiosi hanno arruolato 46 donne che sono state testate in 5 differenti situazioni.
In ognuno di questi frangenti le donne coinvolte nell’esperimento potevano mangiare tutta la pasta che volevano, ma per due volte hanno consumato l’insalata 20 minuti prima del pasto, una volta in quantità stabilita dai ricercatori e un’altra volta a volontà; per due volte hanno consumato insalata insieme al primo piatto sempre in quantità prefissata o libera e nell’ultima situazione non hanno affatto consumato insalata.

Si è visto che la quantità di pasta consumata dalle volontarie era inferiore se durante il pasto l’insalata si poteva consumare a volontà e non nella quantità prefissata dai ricercatori.

Quando l’insalata è stata servita come antipasto è stata mangiata in quantità superiore del 26% rispetto a quando è stata servita in un momento successivo del pasto.
Il consumo di insalata a volontà durante il pasto può essere una valida strategia per ridurre l’apporto energetico complessivo del pasto stesso.

L’insalata, d’altra parte, è presente in tutte le diete ipocaloriche che si rispettino e le sue mille proprietà sono conosciute ed apprezzate fin dai tempi più antichi: la lattuga, per esempio, ha anche proprietà sedative per questo veniva prescritta agli eunuchi per calmarne le frenesie sessuali; nei documenti storici l'insala è menzionata già nel IV secolo a.C., anche se non era coltivata per essere mangiata, ma a scopo curativo.
Nel II secolo a.C. il medico greco Galeno racconta che nella sua vecchiaia riusciva a dormire solo dopo aver preso una porzione di lattuga prima di coricarsi e l’imperatore romano Augusto fece erigere una statua in onore del suo medico personale che lo aveva guarito da una grave malattia facendogli mangiare solo lattuga.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Appetite

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti