Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Studi su un enzima interruttore di fertilità

di
Pubblicato il: 19-10-2011
Sanihelp.it - Uno studio condotto presso l' Imperial College di Londra e pubblicato sulla rivista Nature Medicine ha cercato di chiarire il ruolo dell'enzima SGK1, un enzima che funziona come una sorta di interruttore per la fertilità.

Per farlo gli studiosi hanno analizzato campioni di tessuto uterino donati da 106 donne portate all'attenzione dei medici o a causa di cure per l'infertilità o causa di aborti spontanei ricorrenti.
Dall'analisi di questi campioni è merso che nelle donne trattate per l'infertilità vi erano elevati livelli dell'enzima SGK1, mentre in quelle afflitte da frequenti aborti spontanei i livelli di questo enzima erano piuttosto bassi.
In realtà gli studiosi, compiendo ulteriori studi sui topi hanno verificato che per restare incinta è indispensabile che i livelli di SGK1 non siano troppo elevati.

Per questo motivo secondo gli autori dello studio modulando i livelli di questo enzima sarà possibile sintetizzare nuovi farmaci anticoncezionali o sempre dalla modulazione dell'espressione di questo enzima si potrebbero tentare nuove vie per la fecondazione assistita.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti