Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Obesità, inattività e diverticolite

di
Pubblicato il: 07-11-2011
Sanihelp.it - Uno studio condotto presso il Karolinska Institute di Stoccolma ha evidenziato che esiste un legame fra obesità, inattività fisica e malattia diverticolare; negli anni ’70 la malattia diverticolare veniva collegata solo allo scarso apporto di fibra.

Gli autori dello studio hanno valutato i dati relativi a circa 40000 donne che hanno compilato questionari inerenti le loro abitudini di vita, il vizio del fumo, le abitudini alimentari, il tempo trascorso davanti alla TV.
Delle donne inizialmente coinvolte nello studio 628 sono state ospedalizzate a causa di problemi ai diverticoli: le donne obese hanno un rischio del 33% superiore rispetto alle donne normo peso di essere ricoverate per diverticolite.
Gli studiosi però non sanno dire per quale motivo le donne obese sono più a rischio diverticolite: forse il sovrappeso può favorire l’infiammazione a livello dell’intestino crasso oppure il diverso peso corporeo potrebbe influenzare il tipo di flora batterica dell’intestino e questo fattore potrebbe incidere sulla sintomatologia della malattia.

Le persone che soffrono di diverticolite potrebbero provare ad attenuare i sintomi di cui soffrono calando di peso ed esercitando regolarmente una qualche attività sportiva.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti