Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

La dieta è una partita persa in partenza?

di
Pubblicato il: 08-11-2011

Dall'11° congresso europeo della Federation of European Nutrition Societies è emerso come l'80% delle persone che si mettono a dieta desistono dall'obiettivo

La dieta è una partita persa in partenza? © Photos.com Sanihelp.it - Chi non vorrebbe essere in forma?
Eppure dall’11° congresso europeo sulla nutrizione è emerso che ben 80 persone su 100 che si mettono a dieta lasciano subito perdere.

Per quale motivo chi inizia una dieta non riesce effettivamente a perdere peso?
È bene precisare che ci sono persone che pur introducendo molte calorie non vedono variare significativamente il loro peso corporeo, mentre ci sono persone che se anche riducono di poco il loro consumo di carboidrati sentono un irrefrenabile desiderio di rifugiarsi nel cioccolato: questo succede soprattutto nelle donne.

In queste donne infatti, sono evidenziabili dei veri e propri scompensi nei livelli della serotonina, una sostanza coinvolta nel mantenimento dell’umore e della sensazione di benessere; oscillazioni in negativo della serotonina si traducono in depressione, senso di esclusione sociale, disordini compulsivi che si risolvono in grosse abbuffate di cioccolato, un vero e proprio attentato per il giro vita.

Le donne che per dimagrire si rifugiano nelle diete iperproteiche si espongono ugualmente al rischio depressione poiché fisiologicamente le donne dispongono di meno serotonina circolante rispetto agli uomini; le diete iperproteiche, inoltre, espongono le donne al rischio alitosi, al mal di testa, a carenze di calcio e alla perdita di capelli.

Secondo quanto discusso in questo congresso non esiste dieta che possa assicurare calo ponderale se chi la segue non è fermamente convinto di voler perdere peso: è molto interessante notare come sia stato stimato il grado di abbandono delle diete più popolari; il tasso di abbandono per la dieta Atkins è stato stimato nel 43%, del 60% per la dieta a zona e del 36% per la dieta bilanciata.

La dieta che riesce ad assere più fedelmente seguita è la dieta Mediterranea: è uno stile alimentare che infatti, permette di soddisfare il palato e di sentirsi sazi e che non demonizza alcun alimento anche se predilige il consumo di carboidrati, frutta, verdura, pesce, carne e un bicchiere di vino ai pasti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti