Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La depressione colpisce maggiormente le donne … fumatrici.

di
Pubblicato il: 17-02-2004

La depressione nella donna è un fenomeno che prende forma in età adolescenziale e il rapporto di due a uno rispetto agli uomini resta costante anche negli anni successivi. Le più depresse sono le fumatrici.

Sanihelp.it - Sono stati pubblicati su International journal of behavioral development i risultati di quattro anni di ricerca durante i quali il team di ricercatori diretto dalla dottoressa Nancy L. Galambos dell’università di Alberta, ha intervistato più di 1300 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 12 e i 19 anni.

I primi riscontri tendono a confermare il senso comune che vede le giovani donne più in lotta con il proprio essere e dall’umore più instabile rispetto ai ragazzi coetanei: un’adolescente su 5 ha ammesso di essersi sentita depressa almeno una volta nella vita, un fatto che invece riguarda solo un ragazzo su dieci.

Più importante invece la questione della progressione degli stati depressivi che è stata registrata durante lo svolgimento dello studio. Ogni anno il numero di ragazze che si trovano ad affrontare momenti di depressione aumenta di circa il 10%, un valore doppio rispetto all’universo maschile.

«Questo sta a dimostrare che le proporzioni si manterranno costanti anche negli anni futuri», spiega la ricercatrice canadese, «in età adulta le donne soffriranno maggiormente di depressione rispetto agli uomini»

Sono diversi i disturbi porvocati dagli stati depressivi: dall’ansietà ai disordini alimentari, dai problemi di condotta alle difficoltà a portare a termine gli studi scolastici fino ad arrivare a una sistematica difficoltà nelle relazioni. Fattori che possono condizionare non poco la vita di una persona e che pertanto non vanno assolutamente trascurati.

Da sottolineare il possibile legame tra depressione e abitudine al fumo. I risultati dello studio hanno dimostrato che la percentuale di casi di depressione è maggiore nel gruppo di ragazze che si è dichiarata fumatrice.

«Una spiegazione potrebbe essere ricercata nel fatto che alcune persone fumano per auto curarsi, perché non si sentono bene e cercano nella sigaretta un aiuto al loro problema – spiega la dottoressa Galambos – è un’interessante correlazione questa che merita apprendimenti in ricerche future».

Fonte: International journal of behavioral dvelopment


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti