Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sgonfiamoci con la medicina dolce

di
Pubblicato il: 18-02-2004

La medicina complementare offre numerosi rimedi per eliminare scorie, tossine e ritenzione idrica in modo naturale

Sanihelp.it - L'accumulo di scorie e i fenomeni di ritenzione idrica sono due dei più pesanti fardelli a carico del gentil sesso. 
Favorire l'eliminazione di quella zavorra di scorie e tossine che ci appesantisce e rallenta il fluire della nostra energia, però, è possibile: in primo luogo adeguando l'alimentazione e le abitudini di vita, e assumendo almeno 1 litro e mezzo al giorno di acqua oligominerale naturale a basso residuo fisso.
La fitoterapia, poi, ci offre un'associazione interessante per questo problema: la miscela di tinture madri di RUSCUS, EQUISETUM e SPYREA, da prendere in dosi di 50 gocce 2 volte al di per 20 giorni.
Anche la tintura madre di PILOSELLA, che aumenta il flusso delle urine, aiuterà a eliminare i liquidi in eccesso: bevetene 50 gocce tre volte al giorno, sempre per 20 giorni.

L'omotossicologia suggerisce invece di stimolare il drenaggio linfatico con GALIUM e LYMPHOMYOSOT (10 gocce 3 volte al giorno), e di attivare le funzioni del fegato con HEPEEL (una compressa 3 volte al giorno) e quelle dei reni con BERBERIS HOMACCORD (10 gocce 3 volte al giorno).

I rimendi più utili offerti dall'omeopatia sono THUYA, NATRUM SULFURICUM e BOVISTA, tutti alla 5 CH, da assumere preferibilmente a rotazione -un giorno uno e un giorno l'altro- alla dose di 3 granuli da sciogliere sotto la lingua, 1 volta al giorno per almeno un mese.

Per quanto riguarda gli oligoelementi, il loro obiettivo è agire per ottimizzare la funzione circolatoria: ideale l'associazione MANGANESE-COBALTO, assumibile con una fiala perlinguale( cioè direttamente in bocca) 15 minuti prima di colazione a mattine alterne.

L'agopuntura, invece, può favorire la rimozione di acqua in eccesso nel tessuto connettivo grazie all'attivazione di due canali energetici: il RENE, attivo sul drenaggio idrico, e la MILZA-PANCREAS, che regola il tessuto connettivo. Entrambi hanno punti e zone specifiche di stimolazione.

Infine, come insegna l'aromaterapia, anche bagni profumati e massaggi con aromi specifici possono favorire l'allontanamento dei liquidi in eccesso.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Intervista al dottor Vincenzo Valesi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti