Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La malnutrizione? Una questione di testa

di
Pubblicato il: 05-12-2011
Sanihelp.it - La malnutrizione è sempre più un’emergenza medica. Nei Paesi in via di sviluppo la malnutrizione provoca un alto tasso di mortalità (soprattutto infantile) e rende più difficile curare tutte le patologie, soprattutto quelle di tipo infettivo. Al contrario, in Occidente gli eccessi alimentari concorrono a provocare un’aumentata incidenza di diabete, patologie vascolari e obesità.

Con l’obiettivo di combatterla, puntando su un'alimentazione corretta come cura e prevenzione, è nata una nuova associazione scientifica no profit, Brain and Malnutrition in Chronic Diseases.
Gli obiettivi sono principalmente tre: la diffusione delle evidenze scientifiche in campo nutrizionale; l’informazione e l’aggiornamento di medici, dietisti e personale sanitario; la promozione e la diffusione di studi su nutrizione e malnutrizione.

L'obiettivo è lo studio della relazione causale tra le attività neurologiche e le patologie derivanti dalla malnutrizione.
Il cervello è responsabile della regolazione di tutte le funzioni dell’organismo e si occupa anche del controllo degli impulsi tramite l’azione di molecole (neurotrasmettitori) come la serotonina e la dopamina.

Quest’ultima è coinvolta nel controllo degli impulsi e nei meccanismi di regolazione di fame e sazietà. La sua l’attività si riduce nei pazienti affetti da malattia di Parkinson. Se presente nel cervello in quantità eccessive, la dopamina può aumentare il senso di fame e causare un aumento importante dell’ingestione di cibo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Brain&Malnutrition

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti