Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bioritmo: istruzioni per l'uso

di
Pubblicato il: 23-02-2004

Seguendo le flessioni dei cicli bioritmici, è possibile individuare le fasi energetiche, quelle di ricarica, i periodi semi critici. E comportarsi di conseguenza...

Sanihelp.it - Secondo la teoria dei bioritmi, l'uomo è sottoposto fin dalla nascita a tre cicli bioritmici: quello fisico, quello emotivo e quello intellettivo.
Immaginate che ogni ciclo dell’uomo sia un delfino. Osservando le curve sinusoidali, ne state vedendo la danza in mare.

Ognuno di questi mammiferi compie dei salti di diversa ampiezza oltre la superficie del mare.
Il delfino rosso appare all’improvviso da sotto il pelo dell’acqua, batte la coda nell’aria e si rituffa, seguito dal verde e dal blu.
I tre appaiono contemporaneamente sulla superficie del mare, varia solo la lunghezza del loro salto e del tuffo sotto la superficie marina.

L'impalcatura biologica dei cicli attraversa un periodo di 23 giorni, diviso in due semi periodi: durante il primo, l’uomo è in manifestazione energetica.
È il delfino rosso, che agita la coda fuori dal mare.
Il secondo periodo è quello di ricarica : il delfino è immerso in mare.

Lo stesso vale anche per gli altri due cicli, quello emozionale e quello intellettivo, anch’essi divisi in due semi periodi.

La prima parte di ogni periodo corrisponde al momento della liberazione dell’energia individuale: ognuno di noi, in quel momento, è predisposto a reagire positivamente agli stimoli esterni.
La resistenza fisica è al meglio, il buonumore e l’ottimismo prevalgono, la capacità di ragionamento e la creatività sono al massimo.

Per contro, la seconda parte del ciclo corrisponde al momento della ricarica energetica. Il soggetto tende ad avere meno energia fisica, a essere emotivamente più sensibile e ad avere difficoltà nel concentrarsi.

Ma l’attimo più delicato e pericoloso dei bioritmi è quello in cui il naso dei delfini taglia il filo dell'acqua, sia rituffandosi in mare che saltandone fuori.
Questo periodo è chiamato semi critico.

In seguito alla scoperta dei bioritmo, sono state fatte molte ricerche.
Si è riscontrato, in decine e decine di migliaia di casi statistici, che oltre il 90% degli incidenti(d’auto o altro) era avvenuto in coincidenza al periodo critico dell’assicurato.

Ad esempio, Marilyn Monroe si suicidò mentre il giorno sensibile del suo ciclo fisico era in prossimità di un doppio giorno critico, intellettivo ed emotivo.
Anche il campione mondiale di scacchi Bobby Fisher perse l’unica partita di campionato il 18 dicembre, suo giorno critico emotivo.
Ancora, Wernher Von Braun, pioniere della missilistica, morì durante un giorno doppiamente critico.
Infine Bing Crosby, il famoso e popolare cantante, si accasciò per un attacco cardiaco definitivo in un giorno doppiamente critico.
Ma l'elenco è molto più lungo: si potrebbero indicare centinaia e centinaia di altri casi simili.


Articolo tratto da: ANGOLI DI CIELO
ESONET - http://www.esonet.org
a cura di Guido Da Todi


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti