Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Parto naturale o cesareo?

di
Pubblicato il: 12-12-2011
Sanihelp.it - Partorire con il cesareo o naturalmente può influenzare il benessere psicologico e mentale della donna?
Secondo uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obstetrics and Gynecology e condotto presso l’ Akershus University Hospital Health Services Research Centre in Novergia non esiste alcun nesso fra la modalità scelta per partorire e il benessere psicologico della donna nel tempo.

Gli autori dello studio hanno valutato i dati relativi a 55000 donne norvegesi che hanno partorito fra il 1998 e il 2008: si è visto che dopo 6 mesi dal parto le problematiche psicologiche maggiori erano evidenziabili nelle donne che avevano vissuto male, da un punto di vista psicologico i 9 mesi di gravidanza.
Le donne con un forte disagio psicologico durante la gravidanza, a parità di altri fattori di rischio e indipendentemente da come hanno partorito, sono risultate essere 14 volte più a rischio delle altre di star male psicologicamente  6 mesi dopo il parto.

Il modo di partorire, dunque, non sembra essere significativamente correlato con l’umore e le condizioni psicologiche della donna nel post partum; se una donna si trova in una situazione di disagio psicologico durante la gravidanza dovrebbe essere adeguatamente supportata per evitare situazioni depressive nel post partum


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti