Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cosa ne pensa lo zio Sigismondo

di
Pubblicato il: 16-12-2011

Lo zio Sigismondo, universalmente conosciuto anche come dottor Freud, ha detto ben la sua in merito a come il bambino interagisce con il mondo.

Sanihelp.it - Lo zio Sigismondo, universalmente conosciuto anche come dottor Freud, ha detto ben la sua in merito a come il bambino interagisce con il mondo e soprattutto attraverso quali canali rischia di scontrarsi con una realtà che non rispetti le sue vulnerabilità. Ci ha insegnato, per esempio, che il bambino impara a conoscere il mondo progressivamente e che, incredibile per noi che abbiamo passato abbondantemente quelle età, di quel mondo sconosciuto e da esplorare fa parte anche il suo stesso corpo. Per prima cosa, infatti, si accorge di avere una bocca, con la quale prende contatto con la mamma e con gli oggetti che lo circondano. Poi si accorge (un'altra delle mille e più cose di cui ci siamo dimenticati) che ha un potere di cui non sapeva di poter disporre: controllare i propri bisognini. Da ultimo che alla fine del suo pancia c'è un luogo molto particolare ma che, non capisce il perché, tutti vogliono tenergli nascosto. Certo, a questo punto il nostro bambino ha già imparato a parlare, a camminare e mostra chiaramente i segni del suo carattere, tuttavia è ancora ben lontano dall'avere acquisito le nostre convenzioni sociali e tanto meno dispone della nostra malizia. Questo è un aspetto che dobbiamo sempre tenere a mente: i bambini danno alle cose un significato completamente diverso dal nostro e pretendere con forza che abbiano le stesse nostre categorie di pensiero può causar loro uno sviluppo meno armonioso del previsto. Impariamo ad osservarli di più ed intervenire di meno e, soprattutto, impariamo una buona volta che figli si nasce, genitori (soprattutto buoni) si diventa.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti