Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

E dopo il bagnetto, un po' di cura per i dettagli

di
Pubblicato il: 16-12-2011

Una volta ultimato il bagnetto, è il momento della cura delle parti del corpo che richiedono una maggior attenzione: ecco in sintesi un'utile guida per una pulizia completa del bambino

Sanihelp.it - Una volta ultimato il bagnetto, è il momento della cura delle parti del corpo che richiedono una maggior attenzione: ecco In buona sintesi un'utile guida per una pulizia completa del tuo bambino.
Se il bambino soffrisse di crosta lattea, sarà il caso di ammorbidirla con impacchi locali di olio di calendula o di oliva o con applicazioni di appositi shampoo, che devono essere lasciati agire tutta la giornata o tutta la notte. Successivamente si provvederà a rimuovere delicatamente le croste ammorbidendole con un pettinino dai denti fini e fitti.
Gli occhietti vanno puliti con garze sterili inumidite oppure con batuffoli di cotone imbevuti di soluzione fisiologica o eventualmente camomilla, evitando di utilizzare la stessa superficie per entrambi gli occhi.
Per il naso sono ottime le soluzioni isotoniche di acqua di mare ricche di sali minerali e oligominerali, che sciolgono il muco e aiutano ad eliminarlo. Se quest'ultimo fosse particolarmente abbondante, si potrà ricorrere alle apposite pompette per aspirarlo.
Le unghiette meritano un'attenzione particolare non tanto per la loro vulnerabilità quanto per la loro pericolosità. Vanno tagliate subito dopo il bagnetto, quando il calore le ha adeguatamente ammorbidite, con una forbicina dalle punte arrotondate e le lame incurvate. Le unghiette vanno tagliate cercando di non avvicinarsi troppo alla pelle, soprattutto in prossimità degli angoli.
Per le orecchie via libera ai cotton fiock, a patto che li si usi solo ed esclusivamente all'esterno, in modo da non spingere il cerume all'interno dell'orecchio ed evitare di penetrare troppo in profondità lungo il canale uditivo. 
Da ultimo un accenno ai dentini, per i quali la domanda sorge spontanea: che senso ha pulire denti che già si sa che cadranno dopo un breve, per quanto intenso, servizio? Fondamentalmente per motivi educativi, ovvero perché il piccolo impari a prendersi cura delle sue preziosissime palettine, visto che a breve si troverà a dovere tutelare quelle definitive.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
redazione sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti