Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Esperti italiani chiedono lo stop dei filler permanenti

di
Pubblicato il: 09-01-2012
Sanihelp.it - Dalla Gran Bretagna arriva un allarme su diversi tipi di filler potenzialmente pericolosi per la salute. Negli Usa, inoltre, soltanto sei filler sono stati approvati dalla Food and Drug Administration.

Alla luce di queste segnalazioni, l'ISPLAD (Società Internazionale di Dermatologia Plastica e Rigenerativa) e l'ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani), confermando quanto già da anni sostenuto, chiedono che venga vietato l'uso di filler permanenti contenenti acrilati e metacrilati, come già succede da anni per il silicone liquido iniettabile.

«I dermatologi italiani da molti anni, in numerosi convegni e attraverso i media, denunciano la pericolosità dei filler permanenti e dei metacrilati - dice Antonino Di Pietro, Presidente Fondatore dell'ISPLAD - Ogni giorno osserviamo visi deturpati da sostanze usate per riempire le rughe che non si possono più riassorbire.

I metacrilati sono sostanze che la pelle e i tessuti non sono in grado di metabolizzare e smaltire per cui si comportano da corpi estranei dando luogo, nel tempo, a crisi di rigetto: il viso e le labbra si gonfiano, si creano dei noduli pieni di pus, si ulcerano e possono lasciare cicatrici».

«Quasi sempre al danno fisico si associano grossi problemi psicologici - continua Patrizio Sedona, membro del consiglio direttivo ADOI - che compromettono seriamente la salute generale del paziente e non solo l'aspetto estetico».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ISPLAD

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti