Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un nuovo trattamento per la malattia di Huntington

di
Pubblicato il: 16-02-2012
Sanihelp.it - Un team di ricercatori dell'Università di Alberta ha scoperto che una molecola (GM1) già nota per altre malattie è compatibile per la cura dell'Huntington. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences.

Lo studio ha consentito di verificare che la GM1 nel cervello a livelli normali significa un ritorno delle abilità motorie a pochi giorni dalla loro perdita. I dettagli sono ancora in definizione ma è possibile che nasca una collaborazione tra il gruppo di ricerca coordinato dalla dottoressa Simonetta Sipione e il reparto di neurologia dell'Università di Alberta. Obiettivo? Sviluppare una terapia nel breve periodo.

La ricerca ha raccolto gli entusiasmi della Huntington Society of Canada, che ha finanziato il lavoro: «Lo studio ha dimostrato per la prima volta che in un modello della malattia di Huntington il trattamento ripristina uno stato effettivamente normale e non solo leggermente migliore». L’intento degli studiosi è verificare la possibilità di invertire i danni cognitivi causati dalla malattia grazie al trattamento con la GM1; come sottolinea Sipione: «Visti i risultati nella fase di test si può immaginare che la molecola possa lavorare anche su sintomi cognitivi causati dalla malattia».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti