Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cellule staminali e cordone ombelicale

Conservare il cordone ombelicale, una scelta consapevole

di
Pubblicato il: 16-02-2012

La conservazione cordone ombelicale è un argomento di estrema attualità, che inizia ad interessare sempre più famiglie in procinto di avere figli.

Conservare il cordone ombelicale, una scelta consapevole © Sorgente Sanihelp.it - La conservazione cordone ombelicale è un argomento di estrema attualità, che inizia ad interessare sempre più famiglie in procinto di avere figli. Nonostante questo, sui media tradizionali è ancora difficile trovare informazioni precise, chiare e complete.

Quando una donna mette alla luce un figlio, si ha la straordinaria occasione di conservare le cellule staminali presenti nel cordone ombelicale. Attualmente una famiglia italiana può decidere di donare a banche pubbliche il sangue cordonale del proprio figlio, oppure può scegliere di conservare il cordone ombelicale privatamente all'interno di biobanche situate all'estero.

Nonostante la presenza in Italia di 19 banche pubbliche - il 10% delle banche mondiali - con notevoli costi a carico della collettività, il sistema pubblico di raccolta e conservazione del cordone ombelicale ha molti limiti.

Di tutte le banche pubbliche presenti sul territorio nazionale, solo 8 hanno accolto in un anno più di 1.200 campioni. Un numero del tutto insufficiente a garantire un percorso di qualità e a giustificare l'esistenza di tutte queste strutture sia in termini economici, che di utilità terapeutica per il cittadino. La maggior parte delle banche pubbliche, inoltre, non è certificata GMP (Good Manufacturing Practice), la massima certificazione di qualità per i prodotti destinati a terapie cellulari. Infine, il sistema di raccolta pubblico è attivo solo negli orari diurni e dal lunedì al sabato.

Nonostante ciò, invece di fermarsi al dibattito fra donazione e conservazione privata del cordone ombelicale, una dialettica fuori luogo e insensata, sarebbe più costruttivo concentrarsi su come ridurre uno spreco esagerato di un bene così prezioso. Ad oggi, infatti, in Italia il 95% dei cordoni ombelicali sono gettati tra i rifiuti (Fonte ADUC).

A tal fine, potrebbe essere utile istituire canali informativi imparziali, che forniscano notizie corrette e puntuali sui vantaggi della conservazione privata del cordone ombelicale e sulla sua donazione.
Le famiglie che devono prendere una decisione tanto delicata, meritano di ricevere un'informazione veritiera e neutrale, che le aiuti a scegliere nel modo più consapevole possibile.

Riferimenti bibliografici
1. Clicca qui per vedere il grafico
2. Broxmeyer HE: Cord blood hematopoietic stem cell transplantation In StemBook Community TSCR, Ed., May 26, 2010
3. Broxmeyer, H. E., M. R. Lee, et al. "Hematopoietic stem/progenitor cells, generation of induced pluripotent stem cells, and isolation of endothelial progenitors from 21- to 23.5-year cryopreserved cord blood." Blood 117(18): 4773-7.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ufficio Stampa Sorgente

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Messaggio promozionale



Promozioni:

Commenti