Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alimenti e benefici

Funghi e pecorino per combattere lo stress

di
Pubblicato il: 21-02-2012

Dai funghi coltivati al pecorino: è lunga la lista dei cibi che aiutano a contrastare aggressività e nervoso grazie all'elevato contenuto di triptofano dalle proprietà rilassanti.

Funghi e pecorino per combattere lo stress © Photos.com Sanihelp.it - A renderlo noto un'analisi della Coldiretti in riferimento alla ricerca condotta da Luca Passamonti del CNR di Catanzaro e pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry; lo studioso sostiene che l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale sullo stress. La responsabilità è della riduzione della quantità di serotonina nel cervello che avviene quando si salta il pranzo o si ha una dieta carente di triptofano, precursore della serotonina.

Secondo la Coldiretti sono molti i piatti di uso comune che grazie al loro elevato contenuto in triptofano possono aiutare a rilassarsi e a combattere il nervosismo. «Per evitare gli sbalzi d'umore che possono mettere a rischio anche i rapporti personali è bene dunque non fare mancare dalla propria dieta questi prodotti che l'agricoltura italiana offre in abbondanza. Oltre ai funghi coltivati, sono particolarmente efficaci pappa reale e mandorle ma anche bieta cruda, uova, spinaci crudi, cioccolato, noci, latte, fagiolini, farina di grano integrale, crescenza, zucchine, orata, agnello, tacchino e pecorino romano, secondo la lista elaborata dall'Inran. 

Si tratta di cibi che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. Per garantirsi una giornata all'insegna della tranquillità un buon presupposto sembra quindi essere quello di alzarsi non dimenticando a colazione il latte e i biscotti di farina integrale, ma anche le uova per chi ama il breakfast all'inglese. A pranzo e cena soprattutto negli incontri di affari o di cuore è bene non farsi mancare carne di tacchino o agnello oppure pesce come l'orata o la sogliola accompagnati da verdure (fagiolini, zucchine e spinaci o bieta) per finire il pasto con una buona scaglia di pecorino romano o crescenza e frutta secca come le noci e le mandorle. E se il trucco del menu dovesse fallire è bene ricordare che le proprietà rilassanti del triptofano sono riconosciute essere valide anche per favorire il sonno e garantirsi una notte serena in tutta tranquillità».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Video del Giorno:

Promozioni:

Commenti