Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

I criocosmetici

Il freddo che fa bene alla pelle

di
Pubblicato il: 28-02-2012

È il principio della crioterapia: applicare cosmetici con ingredienti selezionati che sfruttano l'azione del freddo per sgonfiare, drenare, rassodare e disinfiammare.

Il freddo che fa bene alla pelle © Photos.com Sanihelp.it - Tecnica conosciuta fin dall’antichità la crioterapia, ovvero l’utilizzo del freddo per curare gonfiori e infiammazioni, passa dal campo esclusivamente medico a quello cosmetico.

Alcuni scienziati infatti hanno notato che, così come dopo un trauma, una botta o una caduta, si applica del ghiaccio sulla zona per decongestionarla e disinfiammarla, si possono trattare inestetismi come borse e occhiaie, cellulite, gambe gonfie, piedi stanchi sfruttando l'azione termica del freddo.

Sono nati così i cosmetici a effetto ghiaccio, o criocosmetici. Si tratta di prodotti che contengono ingredienti ad azione decongestionante, stimolante e drenante, uniti a principi attivi rinfrescanti e antifatica (per esempio menta e mentolo), che rendono l'applicazione molto piacevole e il sollievo dall'infiammazione e dal gonfiore immediato.

Necessitano di una leggera pressione manuale o di un delicato massaggio per consentire ai principi attivi di penetrare profondamente e, una volta aperti, vanno tenuti in frigorifero, prima e dopo l’applicazione: la conservazione a basse temperature permette agli ingredienti di rimanere inalterati affinché al momento dell'applicazione la pelle possa sfruttare al meglio tutte le proprietà benefiche del prodotto.

In commercio si trovano diverse proposte di prodotti ad azione termica: creme anticellulite e rassodanti, stick antifatica per occhi, gel contro la pesantezza e il gonfiore di gambe e piedi, ma anche bendaggi, fanghi, maschere, solari e doposole.

Ma anche da casa si può sfruttare il principio del freddo per preparare ottimi criocosmetici naturali. Basta preparare un decotto utilizzando gli ingredienti vegetali adatti all'inestetismo che si vuole combattere (si chiede all'erborista di fiducia) e poi riempire una vaschetta da ghiaccio con il liquido ottenuto. I cubetti congelati vanno tirati fuori dal freezer solo al momento di fare il trattamento, si arrotolano dentro un sacchetto di tela o garza e si frizionano sulle zone interessate con una leggera pressione. Poi si lascia asciugare l'area senza risciacquare.

Si avranno così trattamenti 100% naturali ma molto efficaci, perché coniugano tre tipi di azioni: quella terapeutica dei principi attivi contenuti nel decotto, quella meccanica del massaggio manuale e quella termica del ghiaccio. Un'unica avvertenza: è bene eseguire le applicazioni lontano dai pasti, per evitare l'eccessivo raffreddamento del corpo durante la digestione.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti