Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salute cardiovascolare

Sport di resistenza estrema? Cuore in pericolo

di
Pubblicato il: 28-02-2012

Praticare uno sport in cui la resistenza è messa a dura prova ha conseguenze sulla salute del nostro organismo? La risposta in uno studio pubblicato sull'European Heart Journal.

Sport di resistenza estrema? Cuore in pericolo © Photos.com Sanihelp.it - Gli sport che richiedono un impegno notevole come la maratona, il triatlon o le corse ciclistiche, possono determinare un irrigidimento dei muscoli cardiaci. Anche se nella maggior parte dei casi queste lesioni rientrano dopo una settimana, alcune volte sono permanenti e causano problemi come le aritmie.

I ricercatori precisano che lo studio non vuole sminuire la valenza dell’esercizio di resistenza fisica, come spiega Doireann Maddock, ricercatrice presso la British Heart Foundation: «È importante ricordare che i benefici per la salute dell'attività fisica sono noti e ben stabiliti. Gli atleti altamente qualificati coinvolti in questo studio hanno partecipato a gare sulla lunga distanza e per più di dieci ore settimanali. Ulteriori ricerche a lungo termine saranno necessarie al fine di determinare se esercizi di resistenza estrema possono causare danni al ventricolo destro del cuore in alcuni atleti. Sta di fatto che tutti gli atleti che lavorano sulla resistenza dovrebbero discuterne con il loro medico di famiglia».

Nello studio è stato coinvolto un gruppo di atleti, sottoposto ad alcuni test 15 giorni prima della gara, subito dopo la gara e la settimana successiva. Subito dopo la competizione, i cuori degli atleti hanno mostrato un cambiamento di forma: il ventricolo destro appariva infatti dilatato, funzionando in modo anomalo rispetto a come aveva funzionato nelle settimane precedenti la gara. I ricercatori hanno anche riscontrato un aumento dei livelli di BNP, una sostanza chimica prodotta dal cuore, in risposta allo stiramento eccessivo dei muscoli. Una settimana dopo la gara, la maggior parte dei cuori degli atleti è tornato alla condizione pre-gara, anche se in cinque di essi sono stati riscontrati segni di cicatrizzazione del tessuto cardiaco e una funzione ventricolare compromessa.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti