Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cambia la geografia del diabete in Italia

di
Pubblicato il: 08-03-2012
Sanihelp.it - È cresciuto in Italia il numero delle persone con diabete nell’ultimo decennio: da 2.250.000 a 3.000.000, un aumento pari al 33%. Lo dicono i dati Istat: mentre nel 2002 era il 3,9% degli italiani a soffrire di questa malattia, nel 2010 la percentuale è salita al 4,9; contestualmente è cresciuta anche la popolazione, passata da 57,3 a poco più di 60 milioni di abitanti.

A questi vanno aggiunte inoltre quasi un milione di persone che hanno il diabete senza saperlo e che alzano la percentuale stimata per il nostro Paese a circa il 6%.

Anche la geografia italiana del diabete è cambiata in questi anni. Si è verificato, infatti, uno spostamento della malattia verso le regioni meridionali: nel 2002 il 4,2% delle persone residenti al Sud soffriva di diabete, mentre nel 2010 la percentuale è salita a 5,8; un incremento significativamente maggiore rispetto al Centro, passato da 4,1 a 4,8%, e al Nord, da 3,6 a 4,4%.

Tale slittamento al Mezzogiorno d’Italia è confermato anche dalla classifica delle regioni con più alto numero di persone con diabete: la Campania, per esempio, nel 2002 risultava al 13° posto, mentre nel 2010 entra a far parte nelle 10 regioni che risultano sopra la media nazionale, con una crescita della malattia di 1,7 punti percentuali sulla popolazione residente.

Anche altre regioni del Sud hanno visto un’ampia crescita del diabete nel corso dell’ultimo decennio: il Molise di 3,4 punti percentuali, la Basilicata di 2,9, la Calabria di 2,0, la Puglia di 1,2 e la Sicilia di 0,9.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Diabete Italia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti