Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il matrimonio giova alla chirurgia cardiaca

di
Pubblicato il: 13-03-2012
Sanihelp.it - I pazienti sposati che si sottopongono a chirurgia cardiaca hanno minori probabilità di morire a tre mesi dall’operazione rispetto alle persone non sposate che si sottopongono allo stesso intervento: lo sostiene uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Emory University di Atlanta e pubblicato sulla rivista Journal of Health and Social Behavior.

I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a circa 500 pazienti maschi e femmine sottoposti a interventi di by-pass cardiaco scoprendo che i pazienti sposati soprattutto entro 3 mesi dall’intervento avevano minori probabilità di morire, anche se l’effetto protettivo del matrimonio si protrae anche se in maniera meno evidente, anche a 5 anni dall’intervento.

I pazienti sposati affrontano con maggiore tranquillità l’intervento e anche il decorso post operatorio perché sanno di poter contare sull’appoggio del coniuge e questo vale sia per i pazienti di sesso femminile che maschile.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Health Day News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti