Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'acqua minerale funziona come un cosmetico naturale

di
Pubblicato il: 26-03-2012
Sanihelp.it - In questi giorni di passaggio di stagione, a livello cutaneo può verificarsi una perdita di elasticità, prurito, stiramento e bruciore. Una corretta idratazione, indispensabile per riequilibrare l’omeostasi (la stabilità fisiologica) del corpo, favorisce l’adattamento della pelle alle temperature primaverili.

«L’idratazione della pelle trova la sua genesi nel primo gesto quotidiano che eseguiamo, quando ci spalmiamo sul viso una crema, atto che compiono almeno 6 donne su 10 - spiega la dottoressa Corinna Rigoni, specialista in Dermatologia e Presidente dell’associazione Donne Dermatologhe Italia (DDI) - Un sottile film idrolipidico, chiamato Natural Moisturizing Factor, riveste naturalmente lo strato più superficiale della pelle, garantendo una protezione ottimale e imprigionando l’acqua: l’importanza del NMF è tale che le formulazioni cosmetiche si basano sulla sua composizione ottimale».

In condizioni di basso contenuto idrico, la cheratina diventa più fragile e distorta, l’attrito tra pelle e altre superfici aumenta, facilitando la comparsa di fessurazioni, ragadi e irritazioni: l’ambiente ideale per aggressioni batteriche, virali ed esterne.

Secondo quanto riportato dalla letteratura, bere circa 2 litri di acqua al giorno ha effetti benefici sulla fisiologia cutanea. Le acque ricche di minerali, in particolare, contengono elementi fondamentali per la pelle: ferro, la cui carenza può portare a lenta cicatrizzazione delle ferite, selenio e zinco, dall’azione antiossidante.

«L’assunzione di acqua minerale migliora in modo significativo i livelli di idratazione intrinseci cutanei, regolando la perdita di acqua transcutanea (TEWL) e aumentando morbidezza e levigatezza della cute stessa», conclude la dottoressa Rigoni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Sanpellegrino

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti