Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gravidanza

Polmonite all'ottavo mese per la Raznovich

di
Pubblicato il: 20-03-2012

Paura per Camila: la conduttrice, quasi al traguardo della seconda gravidanza, ha avuto una polmonite che le ha fatto temere per la sua bambina.

Polmonite all'ottavo mese per la Raznovich © Rete Sanihelp.it - È probabilmente la mamma più attiva della tv, visto che dopo la prima gravidanza ha scritto un libro, M’ammazza, e ora conduce una trasmissione, Mamma mia che settimana!, entrambi sul tema della maternità. Ma Camila Raznovich non si è fermata al primo fiocco rosa, Viola, ma ha messo in cantiere un secondo frugoletto, per la precisione un’altra bambina, la cui nascita è prevista a breve.

Ma proprio all’ottavo mese, la conduttrice è stata colpita da polmonite: «Quando sono arrivata in ospedale ero terrorizzata. Ho pensato subito al rischio di un secondo aborto» ha raccontato in un’intervista al settimanale Nuovo. Infatti Camila aveva già perso un bambino, ancora prima della nascita di Viola, a causa di un’influenza: «È stata durissima, ma essendo fatalista e credendo nei disegni della natura, ho accettato quello che lei aveva disposto. È stato un momento di grande difficoltà; ma per me è stato sicuramente più complicato superare la depressione».

Proprio così: la Raznovich ha dovuto combattere anche con la depressione post partum. È stato per superare questa delicata situazione che ha cominciato a scrivere un diario, da cui poi è derivata una rubrica giornalista e infine il libro. Un percorso che le è stato terapeutico: « Mi ha fatto bene sia realizzarlo sia presentarlo, perché mi sono resa conto che in realtà non ero per niente sola e che buona parte delle neomamme soffriva proprio come me».

Comprensibile, quindi, lo spavento per la polmonite. Fortunatamente, però, tutto si è risolto senza problemi: «I medici mi hanno subito rassicurata: mi hanno detto che, essendo all’ottavo mese, la bambina era già formata e non correvo rischi, potevo prendere tranquillamente gli antibiotici. Ho tirato un sospiro di sollievo e, adesso che ne sono uscita, posso continuare a sorridere».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti