Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pane sempre più caro, ma è di qualità?

di
Pubblicato il: 12-04-2012
Sanihelp.it - È sempre più costoso l’alimento base di ogni pasto. Ma il pane è sempre all’altezza del suo costo? Con qualche trucco è possibile imparare a riconoscere un pane di qualità. Per esempio, il colore ideale della crosta dovrebbe essere tra il giallo ocra e il marrone.

Deve essere leggera, croccante, non troppo spessa. La mollica deve aderire bene alla crosta, deve essere appena umida, non deve sbriciolarsi né essere troppo compatta. In bocca deve essere soffice, leggermente elastica.

È quanto rileva un'indagine di Altroconsumo condotta su 138 punti vendita di 10 grandi città: è emerso che il pane costa da un minimo di 2 euro e 70 al chilo, con punte superiori ai 6 euro in città come Bologna.

Milano è il luogo dove la pagnotta costa di più, come minimo 3,94 euro al chilo, mentre Napoli è la più economica con un prezzo di 1,70 euro. In pratica ciò significa che per mangiare pane spendiamo fino a 270 euro l’anno a testa. Il prezzo del pane è piuttosto variabile anche da regione a regione, oltre che da un tipo all’altro (ne esistono diverse centinaia).

Secondo l'inchiesta il prezzo dipende molto dal tipo scelto, ma se nella grande distribuzione i prezzi sono più abbordabili, nei panifici il pane costa in media il 50% in più.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Altroconsumo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti