Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

L'importanza dell'odore nella dieta

di
Pubblicato il: 10-04-2012

L'odore che si avverte quando si entra in cucina può rendere felici, ma l'odore degli alimenti può aiutare anche a saziarsi prima e a restare in forma.

L'importanza dell'odore nella dieta © Photos.com Sanihelp.it - Quanto è importante l’odore del cibo per l’umore e per la linea?
Se la giornata è stata pesante, se dopo il lavoro l’umore non è dei migliori rientrare a casa e avvertire l’odore delle patate cotte al forno può innescare sentimenti di felicità e riportare alla mente ricordi piacevoli.

Per quale motivo, però, l’odore delle patate arrosto incide positivamente sulla psiche?
Secondo uno studio inglese condotto recentemente esistono alcuni aromi che quando si diffondono sono in grado di portare alla luce ricordi presenti nell’inconscio della mente; ai volontari coinvolti nello studio è stato chiesto cosa evocasse il profumo delle patate cotte nel forno.

Tutti hanno collegato questo odore con ricordi felici dell’infanzia, con i pranzi della domenica in compagnia di nonni e parenti.
Gli autori della ricerca parlano di effetto Maillard: l’aroma delle patate è in grado di azionare aree cerebrali che evocano ricordi belli che rendono buono l’umore e regalano una sensazione di felicità.

L’odore del cibo non fa bene solo alla psiche, ma anche alla linea: se si porta in tavola un cibo molto aromatico, verrà mangiato a piccoli bocconi, per godere il più a lungo possibile del suo buon odore, ma più piccoli sono i bocconi prima si raggiunge il senso di sazietà.

Esistono molti studi scientifici che dimostrano che più piccolo è il boccone che si porta alla bocca più velocemente si raggiunge il senso di sazietà.
La grandezza del morso dipende da diversi fattori: sono più piccoli se si mangia un cibo solido piuttosto che semisolido, perché l’alimento solido ingenera l’idea di qualcosa di difficile da masticare e che quindi è meglio assimilabile se frammentato in pezzi più piccoli.

I bocconi sono piccoli quando si mangia un alimento sconosciuto verso il quale si nutre una certa diffidenza, ma anche quando l’alimento è così intensamente profumato che si riduce la grandezza del boccone per godere più a lungo del suo odore e del suo sapore.
Mangiare un alimento molto profumato può essere un valido stratagemma per ridurre la quantità totale di cibo ingerito e per perdere peso.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
WebMD

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti