Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Campagne

Problemi di erezione? Chiedi aiuto

di
Pubblicato il: 24-04-2012

Durerà fino a luglio la campagna nazionale contro la disfunzione erettile: visite gratuite per un problema che si può affrontare nel 95% dei casi.

Problemi di erezione? Chiedi aiuto © Photos.com Sanihelp.it - Puntuale anche quest’anno è stata avviata l’iniziativa voluta da Società Italiana di Andrologia (SIA), Società Italiana Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS) e Società Italiana di Urologia (SIU) per aiutare il sesso forte ad affrontare un problema non infrequente sotto le lenzuola, il deficit dell’erezione: Chiedi aiuto, questo lo slogan evocativo, per sensibilizzare gli uomini ad affrontare il problema con l’aiuto dell’andrologo.

In Italia sono oltre tre milioni gli uomini che soffrono di disfunzione erettile: ne è interessato in particolare il 52% degli over 40. Di questi però, ben l’80% di essi – pari a un esercito di circa 2,4 milioni - non chiede aiuto a uno specialista. All’origine del problema cause sia psicologiche sia organiche. Nel primo caso, la fa da padrone l’ansia da prestazione, mentre nel secondo problemi vascolari, conseguenti a diabete, vizio del fumo, obesità, colesterolo o ipertensione, o problemi ormonali da calo dei livelli di testosterone.

«La disfunzione erettile può essere un importante sintomo sentinella che segnala la possibile presenza di altre patologie sottostanti. È fondamentale affrontarla quindi in modo tempestivo» spiega il dottor Bruno Giammusso, Coordinatore Scientifico della campagna Chiedi Aiuto e Responsabile dell’Unità Operativa di Andrologia Urologica presso l’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania. «È una patologia legata esclusivamente all’universo maschile, ma riguarda la coppia, ed è quindi molto importante che venga affrontata insieme dai due partner, per il benessere di entrambi».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti