Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bimbi prematuri meno stressati se assistiti con cura

di
Pubblicato il: 08-05-2012
Sanihelp.it - I progressi in ambito medico e infermieristico hanno consentito di aumentare le probabilità di sopravvivenza dei bambini pretermine. L’urgenza medica e la priorità data alla sopravvivenza del bambino, però, spesso sovrastano l’importanza del suo benessere psichico. Inoltre, durante il ricovero i nati prematuri devono subire spesso interventi dolorosi o manovre invasive.

Perciò in molte terapie intensive neonatali è ormai consolidata un’attenzione a quella che viene definita Developmental Care. Si tratta di una serie di pratiche di assistenza focalizzate a favorire il benessere globale del bambino e la qualità dello scambio con l’ambiente, come il rispetto per il ciclo sonno/veglia, il controllo di stimoli dolorifici o disturbanti, la riduzione della manipolazioni o di interventi non necessari.

Sebbene molte TIN italiane ricorrano a procedure di DC, si registra una grande disomogeneità tra i vari reparti e mancano studi che documentino in che misura la qualità della care possa influenzare lo sviluppo neurocomportamentale del bambino.

Per questo nel 2006 è stato avviato lo studio multicentrico Neo-Acqua. Sono stati presi in esame 178 bambini pretermine. I ricercatori hanno messo a punto uno specifico questionario per misurare la Developmental Care di 25 TIN italiane. 

I risultati suggeriscono che le competenze neurocomportamentali del neonato pretermine sono associati ai livelli di qualità di Developmental Care forniti dalle TIN e sono indicativi dell’importanza delle pratiche di assistenza per il benessere globale del bambino. Inoltre si reputa che alti livelli di care, almeno in una certa misura, possano agire come fattore di protezione anche negli anni successivi di vita del bambino.

Alla luce di queste considerazioni, lo studio procederà nel valutare i benefici della qualità dell’assistenza nel corso dei primi sei anni di vita del bambino.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
IRCCS E. Medea - Ass. La Nostra Famiglia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti