Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Un po’ di caffè per prevenire l’ictus ischemico

di
Pubblicato il: 14-05-2012
Sanihelp.it - All’ European Meeting on Hypertension 2012 un gruppo di ricercatori dell’Università Federico II di Napoli ha effettuato una meta analisi sugli studi che prendevano in considerazione il rapporto fra consumo di caffè e probabilità di eventi avversi cardiovascolari scoprendo che un consumo moderato di caffè può proteggere da ictus ischemico.

I ricercatori hanno analizzato gli studi prospettici disponibili riguardanti il consumo di caffè e il rischio ictus nella popolazione generale valutando un arco temporale di più di 40 anni.
Dalla revisione è emerso che il consumo di caffè non si associa ad un’elevazione del rischio di ictus ischemico e che nella popolazione generale è possibile affermare che un consumo da una a tre tazze di caffè al giorno si associa con una riduzione del rischio ictus.
Quanto detto, però, vale per la popolazione generale mentre per i pazienti con problemi cardiovascolari gli studi sono arrivati spesso a conclusioni moltpo diverse fra loro.

Si può affermare, in ultima analisi, che il consumo di una tazzina di caffè al giorno è da ritenersi possibile e senza rischi aggiuntivi per la salute, anche per i pazienti con problemi cardiovascolari.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Heartwirw

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti