Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Quale legame?

Apnee notturne e depressione

di
Pubblicato il: 03-07-2012

Un nuovo studio americano ha scoperto un legame tra apnee ostruttive del sonno e forme di depressione.

Apnee notturne e depressione © Photos.com Sanihelp.it - Ci sarebbe un chiaro legame tra apnea ostruttiva del sonno e forme di depressione maggiore, a prescindere da fattori quali peso, età, sesso o razza.

A evidenziare il collegamento, uno studio americano dei Centers for Disease Control and Prevention pubblicato sulla rivista Sleep. Spiega Anne G. Wheaton, epidemiologa e autrice principale dello studio: «Sbuffare, ansimare o subire un improvviso arresto respiratorio durante il sonno sono stati fenomeni associati a sintomi di depressione maggiore. Ci aspettavamo che persone con disturbi respiratori durante il sonno segnalassero difficoltà legate a sensazioni di stanchezza e di poca energia, ma non ad altri sintomi».
Lo studio ha coinvolto 9.714 adulti americani, risultando così il primo lavoro del genere su un campione rappresentativo a livello nazionale. Precedenti studi si erano concentrati solo su piccoli campioni di popolazioni specifiche, come le persone affette da apnea ostruttiva del sonno (OSA), depressione o altre patologie. I ricercatori hanno poi sottolineato che la probabilità di depressione aumenta con la frequenza riportata nello sbuffare e nei casi di arresto respiratorio.

Alla luce di quanto emerso dallo studio, il team del CDC ha proposto lo screening di questi disturbi, che in presenza degli altri sintomi, potrebbero aiutare ad affrontare la diagnosi di depressione nei casi di apnea del sonno.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti