Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

La dieta per affrontare gli esami

di
Pubblicato il: 12-06-2012

Si avvicinano gli esami di maturità: sembra che assumere zinco e ferro possa migliorare le performance in italiano e matematica

La dieta per affrontare gli esami © Photos.com Sanihelp.it - Gli studenti italiani si stanno preparando allo sprint finale: esami di terza media, esami di maturità e esami all’università; è questo il periodo dell’anno in cui si concretizza lo studio di mesi e anni.

Il caldo, la stanchezza e la tensione emotiva possono compromettere lo studio di mesi: un lavoro di ricerca condotto dal Servizio di Fisiopatologia Metabolico-nutrizionale dell’Irccs Fondazione Maugeri ha rivelato come in particolar modo per le studentesse, il rendimento scolastico è influenzato anche dall’alimentazione.
Secondo questo studio pubblicato sulla rivista Current Topics in Nutraceutical Research per arrivare alla sufficienza è importante introdurre quantità adeguate di zinco e ferro che possono influenzare le performance in matematica e italiano.

Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo aver seguito 40 ragazze, età media 14 anni, invitate a tenere un diario alimentare per una settimana alla fine del primo quadrimestre.
I ricercatori hanno relazionato le annotazioni del diario alimentare con i risultati scolastici della pagella di fine primo quadrimestre.
Da questa analisi è emerso che sia le studentesse che avevano raggiunto la sufficienza in italiano scritto e matematica scritto e orale che quelle al di sotto della sufficienza avevano un’assunzione quotidiana non adeguata sia di zinco che di ferro

Le ragazze con l’assunzione maggiore di ferro e zinco, però, si sono rivelate quelle con i voti scolastici migliori, in particolare un’assunzione adeguata di ferro influenza positivamente i voti sia nello scritto che nell’orale di matematica e nello scritto di italiano, mentre lo zinco influenza positivamente solo i voti nello scritto di italiano.

È interessante notare come nello studio i ricercatori hanno valutato l’influenza di ferro e zinco sulle performance scolastiche provenienti non da integrazione alimentare, ma dalla sola alimentazione.

È bene ricordare a tutti gli studenti italiani che il fabbisogno raccomandato dai LARN (Livelli di Assunzione Raccomandati di Energia e Nutrienti per la Popolazione Italiana) per il ferro è di 12 mg, ma nelle adolescenti con mestruazioni si può arrivare a 18 mg; per incrementare l’apporto giornaliero di ferro bisognerebbe privilegiare il consumo di carne (specie fegato e cavallo), pesce (alici, ostriche), legumi(lenticchie in particolare), frutta secca e alcuni vegetali come il radicchio e la rughetta.
Lo zinco, invece, è particolarmente abbondante nella carne rossa, mentre nei vegetali questo microelemento tende a complessarsi con i fitati ed ad essere scarsamente disponibile per essere assorbito.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fondazione Maugeri

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti