Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Lotta all'inestetismo più diffuso

Cellulite: si comincia dallo scrub

di
Pubblicato il: 12-06-2012

Sono il primo passo del programma contro cellulite e ritenzione idrica: esfoliano la pelle, riducono i gonfiori e preparano ai trattamenti successivi. Ecco gli scrub anticellulite.

Cellulite: si comincia dallo scrub © Photos.com Sanihelp.it - Nel programma anticellulite c'è un passaggio fondamentale, spesso ingiustamente trascurato: l'esfoliazione. Praticata prima dei trattamenti specifici, consente di liberare la cute dalle impurità e dalle cellule morte, rendendola più ricettiva e pronta ad assorbire i principi attivi dei cosmetici.

Gli scrub anticellulite sono di due tipi. Quelli a grana media, più leggeri, si usano soprattutto all'inizio del ciclo di cura per preparare la pelle ai trattamenti, liberando i pori e favorendo il ricambio e la respirazione cellulare.

Gli scrub a grana grossa, a base salina o zuccherina, hanno una maggior valenza trattante perché oltre alla semplice esfoliazione esercitano un'azione fortemente drenante: per osmosi assorbono i liquidi stagnanti che danno gonfiore, aggravano la cellulite e appesantiscono la figura. Agiscono quindi non solo in superficie, con un'azione levigante e ammorbidente, ma anche in profondità, contrastando il ristagno idrico.

Tra gli attivi troviamo soprattutto sali naturali, come il sale rosa dell'Himalaya o quello rosso delle Hawai, ed estratti vegetali, per esempio di alghe, centella asiatica, ippocastano, ananas o edera, che aiutano ad eliminare le tossine con un effetto drenante e rimodellante. A completare le formule, un pool di ingredienti naturali ad azione nutriente (olio di jojoba, burro di karité), emolliente (per esempio oli di elicriso o camomilla) e purificante (oli essenziali di menta, arancio, rosmarino, eucalipto).

Come e quando si usano? Tutto l'anno, ma soprattutto adesso, quando la pelle ha bisogno di rinnovamento e le cure per il corpo si fanno più intense in vista della prova costume.

A differenza degli scrub normali, che si applicano su tutto il corpo, quelli anticellulite vanno riservati solo alle parti critiche: cosce, glutei, fianchi e girovita (anche braccia se è presente cellulite o ritenzione idrica). Si massaggiano delicatamente due o tre volte alla settimana sulla pelle umida, prima o durante la doccia (o prima di entrare nella vasca da bagno o nella sauna), e poi si risciacquano.

È importante massaggiare con movimenti circolari, dal basso verso l'alto, per aiutare a disinfiltrare i tessuti e risciacquare abbondantemente con acqua, senza usare sapone o bagnoschiuma. Dopo l'asciugatura si può procedere con il trattamento per il corpo prescelto (gel, crema, fango o impacco), che in questo modo avrà una maggiore efficacia.

Utilizzo dopo utilizzo, questi prodotti levigano l'aspetto a buccia d'arancia e aiutano a ridurre gli effetti visibili della cellulite. Insieme al massaggio, aiutano a ridurre il ristagno di liquidi per un profilo gradualmente tonico e alleggerito.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti