Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Hiv, il test rapido si fa in farmacia

di
Pubblicato il: 28-06-2012
Sanihelp.it - I centri per il controllo delle epidemie di tutto il mondo da tempo si interrogano su quale sia il metodo migliore per sensibilizzare le persone e convincerle a sottoporsi di routine al test per l’Hiv.

Il Blood Products Advisory Committee, un gruppo tecnico della Food and Drug Administration (l’agenzia Usa per il controllo di farmaci e dispositivi medici) ha raccomandato all’unanimità l’approvazione di un test capace di rilevare la sieropositività al virus Hiv attraverso la saliva.
«Siamo convinti che fare questo esame in farmacia possa renderlo più accessibile a tutti – ha spiegato il dottor Kevin Fenton del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) – e possa ridurre il marchio di vergogna di solito associato all’Hiv»

L’uso del test è molto semplice: un tampone viene prelevato dalla bocca e posto in una speciale soluzione: se dopo venti minuti appaiono due linee, il test è positivo.
In caso di risultato positivo, il farmacista deve reindirizzare il cliente presso un centro specializzato per sottoporsi ad un esame del sangue che confermi il risultato e per essere istruito in caso sulle terapie da seguire.

Non ancora diffuso a livello intercontinentale, il programma-pilota è al momento già attivo in 7 località diverse degli Stati Uniti e coinvolge 24 città. Lo scopo finale è rendere il test dell'Hiv un controllo di routine, per questo motivo l'analisi, che avrebbe un costo di 17,50 dollari, sarà offerta gratuitamente fino alla fine della prossima estate a 200-300 clienti di ciascuna località.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
CDC, Centers for Disease Control and Prevention

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti