Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il cuore italiano è più longevo, ci regala 14 anni

di
Pubblicato il: 02-07-2012
Sanihelp.it - Se 120 anni di età ci sembra un limite lontanissimo, in futuro potremmo ricrederci : il primo congresso della Società Italiana di Cardiologia Geriatrica (SICGe) ha posto infatti in questi giorni l’attenzione sulla longevità italiana.

Il nostro cuore è sempre più longevo, le malattie cardiovascolari insorgono sempre più tardi, i disturbi della terza età sono passati in meno di mezzo secolo dai 55-60 anni ai 70, regalandoci così circa 15 anni in più di speranza di vita media.

Alla base di questo fenomeno secondo il SICGe ci sarebbe: «una maggiore prevenzione delle malattie cardiovascolari (solo questa incide per il 52% nella riduzione della mortalità), con maggior cura di ipertensione e ipercolesterolemia, il successo delle campagne anti-fumo e migliori cure e procedure della cardiochirurgia, che hanno consentito di programmare interventi fino a qualche anno impensabili anche nei 70enni, oggi eseguiti con successo anche nei 90enni. Non possiamo dimenticare – spiega il presidente SICGe, Niccolò Marchionni – che quelle cardiovascolari sono epidemiologicamente le patologie più rilevanti, quelle per cui si ricorre maggiormente all'ospedale e si muore di più, con un forte impegno economico per il sistema sanitario».

Aggiunge infine Marchionni: «I nonni oggi non sono più solo nonni, ma uomini e donne che organizzano la propria attività. Il passaggio al se devo vivere di più tanto vale cercare di vivere meglio è stato quasi automatico. Con il risultato che la fitness dei 70enni di oggi è quella dei 50enni di ieri».

Proseguendo in questa direzione, affermano i cardiologi, nell’arco di 10 o 20 anni potremo gradualmente raggiungere il limite biologico di 120 anni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SocietÓ Italiana di Cardiologia Geriatrica (SICGe)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti