Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Punti dalle zanzare? Dipende dall'odore

di
Pubblicato il: 09-07-2012
Sanihelp.it - Con l’estate si trascorre più tempo all’aria aperta e se i benefici di questa stagione sono molteplici, tutti sappiamo che con il caldo arrivano anche le fastidiose zanzare. C’è chi viene punto spesso e chi sembra immune. Quella che finora è stata una casualità, potrebbe invece avere un fondamento scientifico. Sembra infatti che l’odore del nostro corpo attiri di più o di meno le zanzare.

Questi insetti hanno un senso dell'olfatto molto sviluppato e lo utilizzano per individuare i bersagli da pungere, prediligendo quelle persone che hanno un odore corporeo preferibile agli altri. Spiega Zainulabeuddin Syed, biologo dello University of Notre Dames Eck Institute for Global Health (Stati Uniti) ed esperto di recettori olfattivi delle zanzare: «Le zanzare vengono attirate dal nonanal, una sostanza emessa dall'essere umano, ma anche dagli uccelli, altre tipiche prede delle comuni zanzare. Buona parte del cervello delle zanzare è dedicata ai centri olfattivi. Le femmine hanno un sistema di riconoscimento del nonanal molto sviluppato situato sulle loro antenne. Abbiamo anche scoperto che alcune sostanze derivate dalle piante, come il deet, comunemente usato nelle creme repellenti, sono molto efficaci per scacciare le zanzare. Tuttavia prima si riteneva che il deet agisse solo mascherando l'odore del corpo umano alle zanzare: il nostro laboratorio ha invece scoperto che le zanzare riconoscono l'odore del deet in quanto tale e lo rifuggono attivamente. Questo ci potrà aiutare nell'elaborare strategie più efficaci per allontanare le zanzare, in particolare nelle zone dove sono diffusi virus trasmissibili tramite morso, come il West Nile Virus».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti