Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ferro in gravidanza a giorni alterni o tutti i giorni?

di
Pubblicato il: 16-07-2012
Sanihelp.it - È stato stimato che il 41,8% delle donne in dolce attesa di tutto il mondo sono anemiche e per metà di loro l’anemia è imputabile a una carenza di ferro; queste donne, però, spesso non assumono gli integratori a base di ferro per via degli effetti collaterali: sulla rivista Cochrane Database of Systematic Reviews è stato pubblicato uno studio di revisione per accertare l’utilità di una supplementazione fatta anche a giorni alterni, nelle donne in gravidanza con carenza di ferro.

Degli studi revisionati 3 hanno preso in considerazione solo l’integrazione con ferro, 12 l’integrazione fatta con ferro e acido folico e 3 l’integrazione fatta con ferro, vitamine e minerali.
Si è visto che assumere integratori di ferro tutti i giorni o a giorni alterni sortisce all’incirca gli stessi effetti, anche se assumerlo a giorni alterni riduce l’incidenza di effetti collaterali come nausea e vomito.

Anche se gli studi revisionati mostravano carenze metdologiche in linea di massima si può sostenere che in gravidanza in caso di carenza di ferro è meglio un’integrazione fatta a giorni alterni per minimizzare gli effetti collaterali che la mancanza di integrazione.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Medscape Medical News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti