Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ricerca

Una pianta velenosa contro il cancro

di
Pubblicato il: 24-07-2012

Cresce nelle regioni mediterranee ed era nota già agli antichi greci: la Thapsia garganica, secondo un nuovo studio statunitense, potrebbe giocare un ruolo importante nella lotta contro

Una pianta velenosa contro il cancro © Rete Sanihelp.it - Un nuovo studio dello statunitense Johns Hopkins Cancer Center, pubblicato su Science Translational Medicine, ha messo a punto un farmaco sperimentale che potrebbe essere in grado di eliminare le cellule tumorali.

Secondo i ricercatori un trattamento di trenta giorni con il farmaco G202 ha ridotto fino al 50% le dimensioni di cellule umane del tumore alla prostata, cresciute all'interno di topi di laboratorio.

Samuel Denmeade, ricercatore a capo dello studio, spiega: «G202 è un farmaco derivato dalla Thapsia garganica, una pianta che cresce nella regione del Mediterraneo e che produce la thapsigargina. Sin dall'antica Grecia sono ben note le proprietà velenose di questa pianta: le carovane arabe la chiamavano carota della morte poiché uccideva i cammelli che la mangiavano. Il nostro studio ha permesso di riprogrammare le molecole di questo veleno in modo da renderle inoffensive per i tessuti sani. Una volta giunti alle cellule del cancro, la tossicità viene riattivata e le cellule dannose vengono uccise».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti