Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tutti i benefici dei pistacchi

I pistacchi: energia nello sport

di
Pubblicato il: 21-08-2012

L'esercizio sportivo va supportato da una corretta alimentazione. Vediamo i benefici dei pistacchi, grazie al dottor Giorgio Donegani, esperto in nutrizione ed educazione alimentare e Presidente di Food Education Italy.

I pistacchi: energia nello sport © Photos.com Sanihelp.it - Sia chi pratica sport agonistico sia chi lo fa a livello amatoriale deve garantire al proprio organismo tutta l’energia e i nutrienti che servono per offrire il proprio meglio nella prestazione e recuperare poi velocemente. L'importante è consumare una giusta combinazione di carboidrati, proteine e grassi nel corso della giornata alimentare, garantire una corretta idratazione e la presenza sufficiente di fattori vitaminici, antiossidanti e minerali

Grazie alle loro peculiarità nutrizionali i pistacchi incontrano in modo particolare le esigenze di chi fa sport in quanto sono un concentrato di nutrienti ideale tanto come ingrediente dei pasti principali, quanto come spuntino facilmente gestibile dagli atleti per integrare l’alimentazione sia prima che dopo l'esercizio.

Pistacchi, fonte di energia. La pratica di qualsiasi sport comporta un consumo di energia che va integrato in maniera opportuna. I pistacchi hanno un’alta densità calorica (una porzione media di 30 g di pistacchi sgusciati dà circa 180 kcal) e offrono la possibilità di dosare e integrare facilmente l’apporto energetico, secondo le necessità dell’organismo. Inoltre le calorie del pistacchio si accompagnano a una forte presenza di sostanze preziose proprio nell’attività sportiva, a cominciare dalle fibre e dalle proteine.

Circa il 55-60% delle calorie della dieta dello sportivo deve provenire da alimenti ricchi di carboidrati che impegnano poco l'apparato digerente e forniscono energia facilmente assimilabile sotto forma di glucosio che entra nel circolo sanguigno. L’energia fornita con i carboidrati deve essere disponibile per l’organismo con la necessaria regolarità e secondo i tempi richiesti dalla prestazione sportiva. Perché questo avvenga diventa importante controllare la presenza di glucosio nel sangue con alimenti che evitino picchi glicemici durante i quali il glucosio
è presente in quantità esagerata rispetto alla richiesta dello sforzo e poi momenti di ipoglicemia, nei quali il livello di glucosio precipita a valori troppo bassi e ci si trova improvvisamente in riserva, senza energie sufficienti.

I pistacchi, grazie alla presenza di fibre, di proteine e grassi buoni, hanno la capacità di facilitare la corretta modulazione della glicemia sia che siano consumati da soli, sia in associazione con i carboidrati.

Il contenuto proteico. Le proteine sono il costituente fondamentale dei muscoli e la loro giusta presenza nella dieta garantisce all’organismo il materiale di costruzione necessario ad accrescere la massa muscolare, ma anche a ricostituire poi il tessuto che la stessa prestazione ha consumato. Lo sforzo fisico implica infatti anche la degradazione di una parte considerevole (variabile da sport a sport) di proteine. Con circa il 21% di contenuto proteico, il pistacchi svolgono un ruolo importante anche nel rifornire l’organismo dei costituenti (aminoacidi) necessari per la crescita e il ricambio dei tessuti corporei.

Alleati del cuore. Avere un cuore in piena forma è l’obiettivo primo che ogni sportivo si deve porre e sono innumerevoli le ricerche che dimostrano come proprio i pistacchi possano rivelarsi un aiuto formidabile. I pistacchi infatti: forniscono grassi di tipo monoinsaturo e polinsaturo che hanno una funzione protettiva nei confronti del rischio cardiocircolatorio; non contengono colesterolo; sono ricchi di sostanze antiossidanti che proteggono il cuore e i vasi sanguigni; assicurano sali minerali come il magnesio e il potassio indispensabili per la funzionalità cardiaca; forniscono alte quantità di arginina, un aminoacido utile per mantenere l’elasticità delle arterie.

L'utilità delle vitamine. Le vitamine sono un gruppo composito di sostanze che esercitano ciascuna specifiche funzioni essenziali all’interno dell’organismo. Alcune vitamine del gruppo B si rivelano utili allo sportivo perché intervengono nel metabolismo ottimizzando la produzione di energia. Nei pistacchi queste vitamine sono particolarmente abbondanti: la vitamina B6 – piridossina (fondamentale nel metabolismo
dei globuli rossi e del sistema nervoso, contribuisce alla produzione di glucosio dall’acido lattico); la tiamina - vitamina B1 (aiuta a convertire gli zuccheri in energia, regola le funzioni del cuore ed è importante per la conduzione degli impulsi nervosi); la vitamina PP – niacina (essenziale per il rilascio di zuccheri a livello muscolare durante l’attività motoria e per la trasformazione dei grassi di deposito in energia).

Azione remineralizzante. L’idratazione del fisico è indispensabile per lo sportivo, ma è altrettanto importante che, oltre all’acqua, vengano forniti anche quei minerali che si perdono in parte durante l’attività e quelli che servono comunque a sostenerla. I pistacchi hanno un prezioso contenuto di minerali: potassio, magnesio, ferro e selenio.

I pistacchi inoltre contengono antiossidanti in alta quantità: luteina, beta-carotene, resveratrolo e gamma-tocoferolo agiscono tutti positivamente contrastando l’eccesso di radicali liberi, dei quali sotto sforzo aumenta la produzione. Da sottolineare la presenza di proantocianidine, che possiedono specifiche proprietà antinfiammatorie e possono aiutare a riparare i piccoli traumi muscolari che creano infiammazione.






FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
American Pistachio Growers

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti