Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sei italiani su 10 scelgono cibo tipico come souvenir

di
Pubblicato il: 13-08-2012
Sanihelp.it - La crisi cambia le priorità in vacanza con più di sei italiani su dieci (63%) che scelgono il prodotto agroalimentare tipico del territorio come souvenir preferito, al quale rinuncia però del tutto ben l’8% dei turisti.

È quanto emerge da un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it. Nell’estate 2012 i prodotti tipici come vino, formaggio, olio di oliva, salumi o conserve vincono su tutte le altre scelte e si classificano al primo posto come souvenir più gettonato. Una scelta utile che batte i ricordi commerciali tipo cartoline, gadget e magliette acquistati da appena il 19%, i prodotti artigianali come ceramica, oggetti in legno o in tessuto scelti da appena il 10% dei turisti.

Per la necessità di contenere il budget il 33% degli italiani decide di evitare il ristorante e di consumare in spiaggia, in montagna o nelle visite alle città d’arte un pranzo a sacco da preparare da soli spesso con i prodotti tipici della località di vacanza.

Il turismo enogastronomico in tempo di crisi è anche favorito dal moltiplicarsi, nel periodo estivo, delle sagre dedicate ai prodotti locali frequentate da più di un italiano su tre che non perde l’occasione di gustare e acquistare prodotti tipici del luogo di vacanza facendo aumentare così il giro d'affari del settore che si attesta intorno ai 350 milioni di euro, scaturito da circa 18 mila eventi sul territorio nazionale, pari a una media di 250 appuntamenti al giorno.

L'Italia è l’unico paese al mondo che può contare su un patrimonio di 4.671 specialità tradizionali alimentari, tutte esclusivamente ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni e realizzate con metodiche praticate sul tutto il territorio in modo omogeneo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Coldiretti

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti