Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Bimbi in vacanza: 10 trucchi per ogni evenienza

di
Pubblicato il: 19-05-2004

Ecco dieci utili dritte che Sanihelp.it consiglia a ogni genitore che si appresti a partire con figli piccoli al seguito. Per non farsi mai trovare impreparati, dalla vaccinazione alla scottatura.

Sanihelp.it -
  1. È meglio non andare con i bambini che hanno meno di due anni in paesi in cui sono necessarie vaccinazioni. Se comunque si è costretti a partire bisogna parlarne assolutamente con il pediatra almeno 6 settimane prima. Ricordate che le vaccinazioni per febbre gialla e colera (iniezioni) non vanno mai fatte sotto i 6 mesi, mentre le compresse contro il colera e quelle contro il tifo non vanno somministrate al di sotto dei 2 anni.


  2. Portate sempre con voi una farmacia da viaggio, protetta dal calore e dall’acqua. Deve contenere: cerotti, bende elastiche, garze sterili, termometro, antidolorifici, analgesici e antifebbrili, gocce contro il mal d'orecchi, antidiarroici e lassativi, prodotti contro le punture di insetti (anche preventivi) e creme solari, tutti rigorosamente integri e non scaduti.


  3. Per evitare la cinetosi (mal d’auto), cercate di far sentire il vostro bambino calmo e rilassato (se si addormenterà non potrà star male!), non fatelo partire con lo stomaco pieno di liquidi e distraetelo con giochi e spuntini leggeri e frequenti. Se nonostante tutti questi accorgimenti la nausea si fa sentire, somministrategli un antistaminico specifico.


  4. Per proteggere il bambino dal sole usate filtri solari resistenti all’acqua da applicare spesso e non dimenticate di coprirgli la testa con un cappellino con la visiera. Ricordate che la pelle di un bambino è 10 volte più sottile e delicata della nostra.


  5. L’esposizione al sole deve sempre essere controllata e graduale: pochi minuti per il lattante, un po’ di più per i più grandi, ma sempre esponendo prima le zone del corpo meno a rischio come mani e piedi. La testa va sempre protetta, e per i primi giorni è meglio far tenere loro la maglietta.


  6. Se in acqua il bambino ha toccato una medusa o un pesce ragno, informate subito il bagnino, che dovrebbe essere attrezzato per queste evenienze. Se però nonostante le cure il piccolo è agitato, sofferente e ha febbre consultate subito un pediatra: potrebbe avere una reazione allergica.


  7. Per combattere il caldo, docce e bagnetti freschi, bevande fresche non gassate e vestiti di cotone sono le tre regole che ogni mamma (e papà) deve avere bene in mente. Per fare la felicità del vostro bebè, invece, cambiatelo spesso e lasciatelo giocare con acqua e paperelle: il caldo per lui è ancora più pesante!


  8. Per l’alimentazione estiva, le indicazioni dei pediatri sono due: non cambiare il latte ai neonati, e evitare cibi troppo pesanti per i più grandi. Alla carne preferite formaggi e pesci freschi, oltre a tanta verdura e frutta.


  9. Se volete trascorrere una vacanza sedentaria in albergo o villaggio, scegliete uno di quelli a misura di bambino (ormai sono tantissimi) con animazione e babyclub, che regaleranno ai grandi qualche ora di respiro. Se invece preferite una vacanza itinerante, studiate le tappe in modo che non siano troppo faticose e che stimolino la curiosità dei bimbi.


  10. Non è piacevole pensarlo, ma se il vostro bambino dovesse perdersi tra la folla siate previdenti: mettetegli sempre in tasca un bigliettino con il suo nome e il vostro, l’indirizzo locale presso cui risiedete e quello di qualche parente a casa.




FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti