Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Estetica

Celeb prese per il collo

di
Pubblicato il: 07-08-2012

Lifting al collo: è l'intervento estetico del momento a Hollywood, soprattutto tra i divi del cosiddetto sesso forte.

Celeb prese per il collo © Rete Sanihelp.it - Cosa hanno in comune Arnold Schwarzenegger, Mickey Rourke, Dustin Hoffman, Michael Douglas, Sylvester Stallone e Bruce Willis? Certo sono tutti attori dello star system hollywoodiano, ma c’è di più: tutti, chi prima chi dopo, pare abbiano ceduto al ritocco estetico al collo. L’ultimo sembra essere stato proprio l’ex Mister Olimpia ed ex governatore della California che, secondo i bene informati, si sarebbe sottoposto a un lifting al collo per correggere il mento ed eliminare le rughe.

Quindi anche gli uomini celebri a livello internazionale, inclusi quelli con la classica reputazione da macho e da duro sempre e comunque, cedono al fascino del ritocco estetico. Del resto tra i nomi illustri citati, c’è chi come Willis, Stallone e Schwarzy, ha fatto del culto del proprio corpo, sfoggiato alla grande nelle pellicole cinematografiche, il proprio segno distintivo, forse anche più delle capacità interpretative.

E il collo è un punto strategico da non sottovalutare: sempre in vista, quando invecchia, può diventare sede di accumuli adiposi antiestetici, tanto da far quasi scomparire il naturale stacco tra testa e busto, oppure i tessuti possono cedere, determinando quello che viene spesso brutalmente definito collo di tacchino, o, ancora, può fare la sua comparsa il cosiddetto doppio mento. Tutti difetti che questi vip non più giovanissimi non vogliono permettersi.

Non sempre però occorre ricorrere al bisturi. «In medicina estetica ci sono diverse tecniche che aiutano a rendere il collo lungo e sottile. Tra queste, una delle più richiesta anche dei personaggi famosi è quella del cosiddetto collo di Nefertiti, che si utilizza quando non è più delineato l’angolo cervico-facciale, fondamentale per avere un collo armonioso e giovanile, come nel caso del poliedrico Mickey Rourke» racconta il dottor Maurizio Priori, membro del consiglio direttivo del Collegio delle Società Scientifiche di Medicina Estetica. «In questo trattamento si usano sostanze lipolitiche, che sciolgono il grasso sottomentoniero, causa dell’inestetismo chiamato doppio mento».

Anche Hoffman e Douglas, sicuramente dalla corporatura meno appariscente dei colleghi, pare ricorrano di tanto in tanto a tecniche di ringiovanimento senza bisturi per sollevare i cedimenti strutturali. Anche in questi casi, infatti, ci sono soluzioni non chirurgiche: «Si può intervenire attraverso delle iniezioni di acido ialuronico con la tecnica a pavimentazione nella zona sottocutanea di tutto il collo anteriore e laterale per creare un impalcatura che sostiene e stira la pelle verso l’alto. Come complemento di queste tecniche, si possono anche usare dei nuovi peeling nanomolecolari non aggressivi che, rigenerando l’epidermide del collo, gli danno un colore omogeneo e un turgore naturale» conclude Priori.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
comunicato stampa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti