Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

In viaggio

Pet in treno: ora si può

di
Pubblicato il: 31-07-2012

25 luglio 2012 è una data da ricordare per i nostri amici a 4 zampe: anche i cani di taglia media e grande possono viaggiare in treno.

Pet in treno: ora si può © Rete Sanihelp.it - Via libera anche per i viaggi in treno per i nostri amici a 4 zampe. Il 20 luglio, a bordo di un Frecciarossa, è stato siglato l’accordo tra Trenitalia e la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente rappresentata dall’Onorevole Michela Vittoria Brambilla.

Si cercava questo accordo da anni invocato da circa cinque milioni di famiglie che possiedono uno o più animali domestici. La compagnia permetteva l’accesso ai treni solo ai pet di piccola taglia e non a quelli di media e grande taglia.

A partire dal 25 luglio 2012 tutti i pet di qualsiasi taglia potranno viaggiare sui treni Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento e sugli Eurostar oltre ai treni attualmente previsti (Intercity e Notte), sia in 1a che in 2a classe e nei livelli di servizio Business e Standard, ad eccezione dei livelli Executive, Premium, Area del silenzio e salottini.

Questa iniziativa è utile per facilitare il trasporto degli amici a 4 zampe a quelle famiglie che vogliono portarlo in vacanza con loro e cerca di limitare il fenomeno deplorevole del randagismo e dell’abbandono sempre crescente di anno in anno.

Per quanto riguarda i biglietti per il nostro amico a 4 zampe, il proprietario dovrà acquistare un biglietto prezzo Base (previsto per il treno utilizzato) ridotto del 50%. Fanno eccezione i cani guida per non vedenti che possono, invece, viaggiare su tutti i treni gratuitamente e senza alcun obbligo.

Il biglietto per il trasporto del cane può essere acquistato nelle biglietterie e nelle agenzie abilitate, collegandolo a quello dell'accompagnatore ed è valido solo se utilizzato per il treno ed il giorno prenotato.

Nel caso in cui si decida di viaggiare con l'amico a quattro zampe, dopo aver già acquistato un biglietto, è necessario effettuare il cambio e congiuntamente acquistare il biglietto anche per il cane.

I cani di piccola taglia, i gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard.

Affinché Fido possa salire sul treno bisogna predisporre un kit da viaggio: museruola e guinzaglio, certificato di iscrizione all'anagrafe canina (per i cittadini stranieri l'apposito passaporto del cane) e libretto sanitario.

Infine l'accordo prevede la formazione del personale ferroviario, anche attraverso il diretto coinvolgimento delle associazioni animaliste aderenti alla Federazione (Chiliamacisegua , Enpa, LAV, Lega del cane, Leidaa, Noi animali, Oipa, SOS Levrieri) riguardo alle specifiche modalità di gestione e rapporto con gli animali in viaggio e le relative necessità di specie, e l'individuazione nelle stazioni ferroviarie di punti di accoglienza dotati di servizi per i turisti a 4 zampe.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
LAV, ENPA

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti