Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il decalogo dello sport per i genitori

Sport: 10 consigli per mamme e papà

di
Pubblicato il: 29-08-2012

Con il ritorno dalle vacanze, è il momento di scegliere lo sport da iniziare a settembre. Qual è l'attività migliore per i più piccoli? E come farli appassionare al movimento? 10 utili consigli.

Sport: 10 consigli per mamme e papà © Photos.com Sanihelp.it - Tra una vittoria e una sconfitta, lo sport è per i più giovani la prima palestra di vita. In età evolutiva lo sport è un impulso naturale e istintivo, è gioia e divertimento, occasione di socialità e fonte di benessere psichico e fisico. Favorisce lo sviluppo armonico del corpo mentre la competizione – in primis con se stessi – favorisce il controllo della sfera emotiva, rafforza l'autostima e migliora l'autonomia.

Tuttavia, a oggi, non esiste una corretta cultura sportiva in grado di preparare al meglio i giovani che intraprendono uno sport. Per questo P&G, in collaborazione con il CONI, ha sviluppato un decalogo per aiutare le mamme a scegliere la migliore attività sportiva per il proprio figlio e per accompagnarli nello sport che hanno scelto di praticare.

Il decalogo si rivolge direttamente a mamme e papà.

1. Ricorda che la pratica di uno sport favorisce la socializzazione, la lealtà e il rispetto delle regole. L’ingresso nel mondo dello sport è un importante passaggio dall’ambito familiare a un diverso contesto sociale in cui il bambino dovrà imparare a seguire le indicazioni dell’allenatore e a confrontarsi con gli altri piccoli sportivi. Segui tuo figlio agli allenamenti o alle gare con discrezione, permettendo all’allenatore di esercitare il ruolo di maestro in quei momenti.

2. Considera le vacanze estive di tuo figlio come una bella occasione per fargli provare un nuovo sport, per esempio scegliendo tra le offerte dei campus estivi. La scelta potrà essere poi portata avanti con regolarità nel corso dell'anno.

3. Stimola tuo figlio a uno stile di vita attivo, prima di tutto con l’esempio. Invoglialo a giocare quanto più possibile all’aperto; favorisci ogni attività fuori casa, senza esagerare, così da limitare tv o e computer. Appoggialo nella scelta dello sport che preferisce, assecondando le sue inclinazioni: sarà così felice di praticarlo e non lo avvertirà come un ulteriore impegno.

4. Sostieni tuo figlio e complimentati con lui quando si allena o gareggia con impegno e lealtà e non solo quando vince; insegnagli che questa è la gratificazione più importante. Ricorda tu per primo di comportarti correttamente e di dare il buon esempio: fai il tifo per tutta la squadra, non fischiare mai gli avversari, applaudi sempre il vincitore, insegna a tuo figlio a complimentarsi sempre con gli avversari, che li abbia superati o meno e a ringraziare allenatori, giudici e arbitri.

5. Suggerisci a tuo figlio un abbigliamento semplice e adeguato allo sport che pratica, privilegiando fibre naturali o tecniche che consentano una buona traspirazione. L'attrezzatura sportiva deve garantire prima di tutto la sicurezza e il comfort, senza costare troppo. Non ti preoccupare se si sporca o suda molto, l’importante è lavare con cura tutti gli indumenti usati.

6. Abbi cura che tuo figlio faccia la doccia utilizzando shampoo o sapone preferibilmente a pH fisiologico e raccomanda l’uso di ciabattine di gomma nello spogliatoio o nei luoghi in comune. Insegnagli a prepararsi la borsa sportiva, a tenerla sempre in ordine e, una volta a casa, a mettere nel cesto della biancheria sporca gli indumenti usati in allenamento.

7. Spiega a tuo figlio l’importanza di osservare corrette regole di igiene personale per stare e sentirsi bene (come lavarsi spesso le mani, tagliarsi le unghie, pettinarsi e lavarsi i denti dopo ogni pasto). È consigliabile una visita dal dentista prima di iniziare uno sport per valutare lo stato di salute e di sviluppo della dentatura, poiché incide nella postura.

8. Prevedi per tuo figlio un'alimentazione adeguata: almeno tre pasti principali e due spuntini, in relazione agli orari di scuola e di
allenamento. Consiglia e proponi alimenti semplici, genuini e variati, in modo da fornire tutti i nutrienti necessari, senza eccedere con la quantità; assicurati, invece, che abbia sempre un adeguato apporto di acqua. Abitua tuo figlio a consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

9. Assicurati che tuo figlio riposi abbastanza: il giovane sportivo necessita di almeno nove ore di riposo notturno. Dopo il pasto serale stimola delle occasioni alternative alla televisione o al computer, insieme tra genitori o i fratelli, come un gioco, il racconto della giornata, una passeggiata.

10. Rivolgiti sempre al medico dello sport o al medico di famiglia per controllare lo stato di salute di tuo figlio prima di iniziare qualunque attività sportiva. Solo così avrai la certezza di aver fatto la scelta giusta e che lo sport da praticare sia il più adatto per lui.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Decalogo di P&G e CONI Come preparare i figli allo sport in salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti