Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Estate in solitudine, no grazie!

di
Pubblicato il: 21-05-2004

Gli anziani afflitti dalla solitudine durante l'estate sono per fortuna sempre meno: merito delle iniziative e dei servizi, in continua crescita, messi in atto da moltissimi comuni per i loro cittadini senior.

Sanihelp.it - Qualche estate fa, una mattina presto i nonni milanesi che avevano richiesto la consegna di pane e giornali a domicilio hanno ricevuto una sorpresa tanto gradita quanto inattesa.
Una rosa e un cioccolatino, omaggio delle associazioni di volontariato che si occupavano di gestire il servizio per conto del comune.
Questo pensiero, semplice ma gentile, è stato uno dei primi frutti di una nuova sensibilità che per fortuna si sta diffondendo in tutte le grandi città italiane.

L’estate, infatti, per moltissimi anziani è un periodo duro non solo a causa del caldo.
Quando figli e nipoti vanno in vacanza e le città si svuotano, sono quasi tutti over 60 quelli che restano a popolare le città afose, non potendo permettersi, chi economicamente chi per salute, periodi di villeggiatura.
E la solitudine è sempre in agguato.

Per chi non è autosufficiente questo si traduce in problemi concreti, come non poter fare la spesa o comprare le medicine.
Per tutti, poi, il rischio è quello di annoiarsi e avere come unico contatto il televisore.

Moltissimi comuni, e moltissimi volontari, stanno però facendo grandi sforzi per cambiare questo triste stato di cose, offrendo di anno in anno servizi più completi per chi ha molte primavere alle spalle.
Uno di questi è il servizio di teleassistenza, che prevede l’installazione a casa di ogni anziano di un apparecchio collegato a una centrale operativa tramite la linea telefonica.
Premendo semplicemente un pulsante, o servendosi del viva-voce, chi ha bisogno può così essere soccorso in pochi minuti.

Altri servizi utili sono i numeri verdi dei telefoni amici degli anziani e del pronto intervento per le emergenze (diversi da comune a comune), l’assistenza psicologica, la consegna a domicilio di spesa, medicinali, biancheria da e per lavanderie, libri e quant’altro possa essere necessario. Ma non finisce qui….

Per lo svago e il tempo libero ogni comune propone programmi estivi con balli, cene, giochi e spettacoli teatrali, per nonni autosufficienti che hanno voglia di divertirsi e magari, perché no, scoprire una nuova giovinezza.

Fonte: Ministero della Salute


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti