Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Genitori

Farrell: più maturo grazie al figlio

di
Pubblicato il: 29-08-2012

Oggi non parliamo di mamme ma di papà vip. Protagonista Colin Farrell, padre affettuoso del piccolo James, affetto dalla sindrome di Angelman.

Farrell: più maturo grazie al figlio © Rete Sanihelp.it - «La nascita di James, la sua esistenza, è stata per me una benedizione, non un peso. Grazie a lui sono maturato, sono cresciuto, sono diventato più profondo, capisco meglio il senso profondo dell'esistenza» con queste parole l’attore Colin Farrell parla, in un’intervista rilasciata al mensile Ok salute e benessere, del figlio James, avuto ormai otto anni fa.

Parole che possono parere scontate da parte di un padre per il proprio figlio, ma che assumono più valore se si considera che Farrell Junior convive dall’età di sette mesi con la sindrome di Angelman, un difetto dei cromosomi che determina problemi a livello motorio e verbale. Solo a quattro anni, infatti, il bambino è riuscito a muovere i primi passi da solo.

«È un bambino che richiede attenzioni e ha bisogni speciali, ma io non lo considero un disabile, io almeno non lo vedo così. Quando lo guardo, mi sembra che sia un bambino felice. Già, l’ironia di questa sindrome è che si manifesta spesso in attacchi di risa. Come se la felicità fosse uno degli effetti collaterali della sua sindrome» racconta l’attore.

Terapie occupazionali, motorie, logopedia e altre tecniche: il bimbo svolge tutto ciò che può aiutarlo ad affrontare al meglio la propria condizione e, parola di papà, «sta facendo grandi progressi e sono sicuro che sarà capace di offrire un contributo positivo alla società».

Intanto un grosso contributo lo stanno danno proprio Colin e la ex compagna per sostenere la ricerca sulla sindrome di Angelman, una malattia rara e per questo poco finanziata. «Portare il problema all'attenzione dell'opinione pubblica e tentare di fare una differenza: ci proponiamo questo. Una vittoria l'abbiamo ottenuta: finalmente sono partiti dei test clinici per lo studio dell'Angelman, e per noi questo è un grande avvenimento» commenta la star irlandese che aggiunge un messaggio a quei genitori con figli come il suo: «Abbracciate questa loro differenza come un'occasione di celebrazione della vita in tutte le sue forme, anche quelle speciali».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti