Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'integrazione con vitamina D non normalizza il colesterolo

di
Pubblicato il: 06-09-2012
Sanihelp.it - Un gruppo di ricercatori della Rockefeller University di New York City ha pubblicato sulla rivista Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology uno studio che ha evidenziato come un’integrazione con vitamina D in persone carenti non aiuta a normalizzare la colesterolemia.

Gli autori dello studio hanno somministrato ad un piccolo gruppo di pazienti carenti di vitamina D ad alte dosi o placebo.
Dopo 8 settimane gli studiosi non hanno notato alcun cambiamento nella colesterolemia né di coloro che hanno assunto placebo né vitamina D. Numerosi studi hanno correlato la carenza di vitamina D con lo sviluppo di patologie cardiovascolari, osteoporosi, alcuni tipi di cancro: in particolare la vitamina D svolge un ruolo importante nel decorso delle patologie cardiovascolari, ma non è detto che la sua azione sia mediata dal colesterolo.

Secondo gli studiosi, infine, la Vitamina D che si sintetizza attraverso la pelle potrebbe influenzare la colesterolemia abbassandola diversamente da come può fare un integratore assunto per os sempre a base di vitamina D.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti