Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rimedi omeopatici su misura

Rientro: una soluzione per ogni sintomo

di
Pubblicato il: 11-09-2012

Lo stress da rientro può manifestarsi in diversi modi. L'omeopatia offre una soluzione mirata per ogni esigenza. I consigli dell'esperto.

Rientro: una soluzione per ogni sintomo © Photos.com Sanihelp.it - Più stanchi di quando siamo partiti, ma senza l’entusiasmo della partenza. È un classico sentirsi così al rientro delle vacanze estive. Sono i disturbi tipici della cosiddetta sindrome da stress da rientro. Non tutti, però, avvertono gli stessi sintomi. Ecco una risposta su misura per ciascuna esigenza.

1. Tristezza e astenia. Ci si sente stanchi, affaticati, deboli e irritabili, si può sperimentare emicrania con giramenti di testa, calo di umore e di concentrazione, svogliatezza, facile distrazione e difficoltà a iniziare la giornata. «Consiglio di assumere Nux Vomica 30 CH, 5 granuli tutte le sere prima di dormire», afferma il dottor Osvaldo Sponzilli, direttore dell'Ambulatorio di medicina anti aging,  omeopatia e agopuntura dell'Ospedale San Pietro FBF di Roma.

2. Ansia e insicurezza. Di fronte all'ansia che paralizza, all’impossibilità di concentrarsi, all’insicurezza che fa venire il panico per esempio prima di un incontro col capo, con sintomi come cefalea, vertigine, tremori e svenimento, è consigliabile assumere Gelsemium 30 CH, cinque granuli da ripetere secondo necessità.

3. Irritabilità e nervosismo. «Per il trattamento degli stati ansiosi ed emotivi che possono manifestarsi con sintomi psicosomatici quali irritabilità, nervosismo, disturbi del sonno correlati, cefalea muscolo tensiva, bruciore gastrico e stanchezza il consiglio è Datif PC, di Boiron - sottolinea Sponzilli – È un complesso di sei medicinali omeopatici (Aconitum napellus 6 CH, Atropa belladonna 6 CH, Chelidonium majus 6 CH, Abrus precatorius 6 CH, Viburnum opulus 6 CH) utilizzati per curare questi tipi di problemi. Permette di ritrovare la calma in momenti di stress. Consiglio due compresse da sciogliere in bocca, tre volte al giorno».

4. Cerchio alla testa. «Trattandosi di una cefalea episodica, legata a un momento di stress acuto, ci sono principalmente due rimedi che possono essere d’aiuto - afferma l'esperto - Belladonna 9 CH è indicato quando il mal di testa è aggravato dalla luce, rumore e movimento: ne vanno assunti cinque granuli più volte al giorno; Apis 15 CH è invece consigliato in caso di cefalea che migliora con applicazioni fredde: anche in questo caso, la posologia è di cinque granuli più volte al dì, in relazione alle crisi dolorose».

5. Affaticamento muscolare. «Per il trattamento dell’indolenzimento muscolare conseguente a sforzo fisico eccessivo, consiglio di applicare localmente un gel a base di Arnica montana, efficace per il trattamento locale di dolori, edemi, ematomi, ecchimosi, infiammazioni e rigidità muscolare. Ne va applicato uno strato sottile, ripetendo l’applicazione tre volte al giorno e/o al bisogno e massaggiando delicatamente la zona interessata fino al completo assorbimento».

6. Raffreddamento e piccoli malanni. Smog, ritorno agli spazi chiusi come uffici e scuole e primi freddi possono portare con sé raffreddamenti e sindromi influenzali. Per i bimbi, ma anche per tutta la famiglia, consiglio Anas barbariae (Oscillococcinum di Boiron). Il dosaggio, in fase di prevenzione, è un tubo-dose un solo giorno a settimana da settembre a marzo.

7. Indebolimento delle difese naturali. Sempre in fase preventiva, la tintura madre di Echinacea angustifolia può essere un valido aiuto (nei bambini solo dai sette anni in su). La posologia è di 25 gocce una volta al giorno per 20 giorni al mese. Dopo una pausa di 15-30 giorni, si può ripetere il trattamento.

8. Primi sintomi influenzali. Se i sintomi sono appena comparsi, si può assumere Belladonna 9 CH cinque granuli quattro volte al giorno o una dose di Oscillococcinum il prima possibile, fino a tre volte a intervalli di circa sei ore. Lo stesso medicinale, in fase acuta, può essere assunto nella posologia di una dose due volte al giorno, al mattino e alla sera per tre giorni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dossier Boiron

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti