Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cataratta: il laser rimpiazzerà gli ultrasuoni?

di
Pubblicato il: 10-09-2012
Sanihelp.it - Su 100 interventi chirurgici in campo oculistico, 70 riguardano la cataratta. In Italia sono 500 mila le persone che ogni anno vengono operate. Al Congresso europeo di oftalmologia di Milano il tema della perdita di trasparenza del cristallino è al centro dell’attenzione di alcune migliaia di specialisti provenienti da ogni parte del mondo.

In particolare, l'occhio è puntato sull’innovativo laser. Per ora ne esistono limitati modelli in tutto il mondo (solo 3 o 4 in Italia). Saranno necessari tra i 5 e i 10 anni, prima che si affermi come standard di riferimento nella cura della cataratta.

L’intervento tradizionale prevede il ricorso agli ultrasuoni. Il laser è già utilizzato con ottimi risultati, ma come tutte le innovazioni deve essere fortemente sostenuto. Per ora questa tecnologia si sta affiancando a quella tradizionale.

Il laser può incidere tessuti  con una precisione superiore a quella del miglior chirurgo. Buona parte delle manovre chirurgiche possono essere eseguite in modo esatto e ripetibile. L’intervento diviene così più prevedibile e preciso.

Si tratta di una innovazione tecnologica che interessa un vasto numero di persone. Per la stragrande maggioranza over 65. E, considerando l’aumento della vita media, il numero di malati è in continua espansione. Tuttavia è in crescita anche il numero di giovani (sotto la soglia dei 65 anni) che vengono operati di cataratta.

Anche se l'intervento per la cataratta è uno dei più sicuri, i rischi, come in ogni tipo di operazione, non sono annullabili. È però vero che intervenire presto, senza attendere le fasi avanzate, contribuisce a ridurre i rischi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ospedale Fatebenefratelli di Milano

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti