Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Antietà

Il fumo, nemico della pelle giovane

di
Pubblicato il: 26-05-2004

Stai spendendo centinaia di euro in creme tonificanti, antirughe e idratanti ma i risultati si fanno attendere? Forse non è colpa di quei prodotti ma delle sigarette che fumi quotidianamente.

Sanihelp.it - Ormai è chiaro il legame tra fumo e invecchiamento cutaneo, le fumatrici sui 50 anni hanno molte più rughe delle loro coetanee che non fumano, ma già prima dei 30 la differenza può essere evidente.

I danni legati a questo tipo di problema non sono visibili subito, il processo è lento e ci vogliono ben 10 anni per poter notare quello che dermatologicamente viene descritto come smoker’s face e che ovviamente, non coinvolge soltanto la pelle del viso.

Fumare significa aumentare il processo di ossidazione della pelle e rallentare la microcircolazione dermica.

Questi fenomeni portano a effetti ben visibili già dopo 10 anni:

Più rughe
Il numero di radicali liberi aumenta e compromette la sintesi di collagene ed elastina.
Colorito spento
I vasi sanguigni si restringono, l’apporto nutritivo e il flusso dell’ossigeno diminuiscono.
Couperose
I capillari perdono elasticità e la cute è più soggetta ad arrossamenti e irritabilità cutanea.
Rischio cellulite
L’alterazione della microcircolazione favorisce il ristagno dei liquidi e provoca la riduzione del metabolismo.
Minori difese
Gran parte degli ossidanti dell’organismo viene consumato per contrastare l’azione tossica della sigaretta, così la pelle affronta il difetto degli stress ambientali.
Anche i gesti rituali che accompagnano ogni sigaretta accesa favoriscono tutta una serie di inestetismi:

Il continuo movimento delle labbra per aspirare il fumo accentua le rughe in questa zona già molto fragile.
La nuvoletta che si forma dopo ogni tiro è nociva quanto il fumo aspirato. L’irritazione degli occhi provoca frequenti lacrimazioni e strizzate che favoriscono la formazione di microrughe.
La nicotina provoca macchie antiestetiche in punti sensibili: dita, unghie denti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti