Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donne lavoratrici: meno tempo per figli e cucina

di
Pubblicato il: 17-09-2012
Sanihelp.it - Secondo uno studio condotto presso la Cornell University che sarà pubblicato a dicembre sulla rivista Economics and Human Biology le donne che lavorano a tempo pieno dispongono, in media, di 3 ore e mezza in meno da dedicare ai figli, alla cucina e a giocare con i bambini rispetto alle donne casalinghe o disoccupate.

Lo studio però, ha sottolineato come i partner maschili non si impegnano minimamente per colmare questa carenza di tempo delle donne.
Dallo studio è emerso che i padri con un lavoro fisso trascorrono solo 13 minuti del loro tempo per far da mangiare o per far svolgere attività fisica ai loro figli, mentre i padri disoccupati impegnano per queste attività circa 40 minuti.
Secondo lo studio le donne che lavorano per colmare la loro mancanza di tempo soprattutto ai fornelli tendono a utilizzare  cibi precotti, da asporto o ad andare al ristorante con ripercussioni negative sull’alimentazione dei bambini.

Secondo gli autori dello studio, comunque, non si può sostenere che le donne che lavorano sono responsabili della cattiva alimentazione dei loro figli, perché magari queste donne non amano cucinare e non lo farebbero neppure se avessero più tempo a disposizione.
I ricercatori ritengono che sarebbe opportuno rafforzare il servizio delle mense scolastiche e puntare sulla qualità dei cibi  serviti per garantire ai bambini una corretta alimentazione, come pure bisognerebbe insegnare ai genitori a leggere le etichette nutrizionali dei cibi precotti e preconfezionati e bisognerebbe insistere con genitori e figli, sull’importanza di svolgere attività sportiva con regolarità.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti