Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Terapia

Colon-retto: nuova possibilità di cura

di
Pubblicato il: 18-09-2012

L'istituto Regina Elena di Roma coordina il nuovo studio POCHER-2 per il trattamento dei pazienti affetti da metastasi epatiche non-operabili da neoplasie colorettali.

Colon-retto: nuova possibilità di cura © Photos.com Sanihelp.it - Sono 40.000 le neoplasie colorettali che vengono diagnosticate ogni anno in Italia, 10.000 circa solo nella Regione Lazio. Nel 40% dei casi la malattia recidiva dopo la chirurgia e nei 2/3 dei casi la recidiva è al livello del fegato. Inoltre circa il 25% dei pazienti presenta metastasi epatiche al momento dell’intervento.

L’Istituto Regina Elena di Roma, all’avanguardia nella diagnosi e cura dei tumori colon-retto, coordina il nuovo studio POCHER-2, frutto di un precedente progetto AIRC, finalizzato al trattamento dei pazienti affetti da metastasi epatiche non-operabili da neoplasie colorettali. Con la collaborazione di circa 12 centri italiani, l’Oncologia Medica A dell’Istituto Regina Elena confronterà uno schema terapeutico classico con il nuovo schema, ritenuto più efficace, entrambi in aggiunta alla chirurgia. 

Spiega il dottor Carlo Garufi: «Lo studio POCHER, pubblicato nel 2010 sul British Journal of Cancer, dall’equipe del nostro istituto è stato il primo al mondo condotto con l'associazione di tre farmaci chemioterapici e il Cetuximab. I 2/3 dei pazienti che hanno ricevuto tale trattamento insieme alla chirurgia hanno risposto in modo positivo raggiungendo un miglioramento significativo della sopravvivenza a tre anni dalla diagnosi di metastasi epatiche. L’obiettivo dello studio POCHER-2 è confrontare questo schema aggressivo con una terapia più semplice e meno tossica per i pazienti. Inoltre studieremo molti fattori biologici in modo prospettico al fine di comprendere meglio chi beneficia di più dalla terapia». 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Istituto Regina Elena

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti